/ Saluzzese

Spazio Annunci della tua città

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Marca Orsi 1.22 ottime condizioni telefonare ore pasti

DELTA Gold diesel anno 09/2011 km 87.000 colore blu con cambio automatico 6 marce e con possibilità di usare il cambio...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Saluzzese | martedì 13 febbraio 2018, 17:30

Gruppo Fai Saluzzo: viaggio a Trieste ed evento cultural-gastronomico: le prime mosse del 2018

Presentate attività, viaggi ed eventi della Delegazione Fai Cuneo e Gruppo Saluzzo nell’incontro organizzato dalla Fidapa all’Interno2

Saluzzo, presentazione programma Fai- Giorgio Baravalle, Marco Piccat

 

2018: un anno ricco di appuntamenti. La delegazione Fai Cuneo e il gruppo  Saluzzo, hanno  presentato il  nuovo  programma nell’ambito dell’incontro organizzato per “far conoscere il FAI”  dalla Fidapa cittadina all’Interno 2.  

Incontri, visite, viaggi culturali alla scoperta di beni in Italia, concerti,  anticipazioni, con un approfondimento sul primo viaggio proposto dal gruppo saluzzese: alla scoperta di una Trieste inedita con la guida del professor Marco Piccat. Quattro giorni,  dal 30 luglio al 4 agosto, con posti sono limitati ( 25 persone) secondo lo stile Fai  che prevede inoltre l’accesso a beni chiusi o difficilmente accessibili e guide selezionate.

Uno stile che fa scuola”  ha sottolineato Giorgio Baravalle ( di In Terre di Granda club) che cura l’organizzazione tecnica dei viaggi Fai del territorio, presentando il ventaglio di proposte per l’anno in corso: da Mantova all’oratorio Suardi a Palazzolo sull’Oglio, dalle isole minori della laguna veneta alla Valle d’Aosta, a  Lisbona e l’Alanteio.

In vero viaggio virtuale ha condotto Piccat, professore eminente dell’Università di Trieste, aprendo finestre insolite della città, terra di confine e di incontro di culture, città slow  di caffè da bere e caffè letterari, segnata da passaggi e dislivelli che vanno dal mare alla montagna. Quattro giorni tra il biancore delle rocce carsiche e il blu del mare, tra architetture, arte, testimonianze di storie: Pola, Capodistria, Parenzo e i castelli di Predjama, le grotte di Postumia,  il castello di Miramare, accompagnati dal docente saluzzese ed esperti dell’Università di Trieste.

Nell’incontro  Roberto Audisio responsabile della Comunicazione della Delegazione Cuneo, ha allargato la panoramica sul Fai  (59 beni in Italia) e sul lavoro di tutela e valorizzazione del patrimonio che la fondazione compie dal 1975.

Tra gli eventi in calendario nel Saluzzese: l’appuntamento con la cena italiana del gruppo  Saluzzo, il 16 marzo al ristorante Events: un viaggio artistico e gastronomico dal Nord al Sud fino alle isole, accompagnato da una colonna sonora itinerante a tema.

Anticipata come sorpresa  per il territorio, ma non ancora svelata,  in attesa della presentazione ufficiale  da parte del Fai,  la scelta del luogo da conoscere nell’ambito delle XXVI Giornate di Primavera,  il 24 e 25 marzo prossimo.

vb

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore