/ Viabilità

Spazio Annunci della tua città

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Marca Orsi 1.22 ottime condizioni telefonare ore pasti

DELTA Gold diesel anno 09/2011 km 87.000 colore blu con cambio automatico 6 marce e con possibilità di usare il cambio...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Viabilità | martedì 13 febbraio 2018, 07:13

Incontro in Provincia sulla viabilità albese e braidese

I primi cantieri stradali che apriranno tra marzo e aprile e che bisognerà coordianre tra loro per evitare nei prossimi mesi l’ingorgo della circolazione stradale nell’Albese e Braidese.

 

La nuova strada per l’ospedale di Alba-Bra a Verduno, l’adeguamento della provinciale 7 nel tratto salita Bergoglio a Roreto, i lavori sulla statale 231 Alba-Bra, l’intervento di ripristino della strada provinciale 58 per Novello in collegamento con la fondovalle Tanaro: sono i primi cantieri stradali che apriranno tra marzo e aprile e che bisognerà coordianre tra loro per evitare nei prossimi mesi l’ingorgo della circolazione stradale nell’Albese e Braidese.

Per limitare gli inevitabili disagi alla viabilità locale il presidente della Provincia, Federico Borgna, ha convocato a Cuneo lunedì 12 febbraio tutti i soggetti interessati per una riunione tecnica. “Lo scopo di questo incontro – ha detto Borgna – è quello di organizzarci al meglio per evitare sovrapposizioni con i cantieri e dare le giuste informazioni ai cittadini che dovranno fare i conti con la viabilità modificata. D’altronde sono opere attese da anni e tanti lavori sono già appaltati; dobbiamo evitare che partano tutti insieme perchè sarebbe una complicazione per aree già intasate dal traffico”.

All’incontro in Provincia erano presenti, oltre ai consiglieri provinciali Marco Perosino, Sergio Di Steffano e Roberto Passone, i vertici regionali Anas e Scr Piemonte, i responsabili Asl Cn2 di Alba, gli amministratori comunali di Alba, Bra, Cherasco, La Morra, Verduno e Sommariva Bosco, i rappresentanti dell’Unione di Comuni Colline di Langa e del Barolo, le forze dell’ordine locali (Polizia Stradale e Guardia di Finanza) e i rappresentanti delle associazioni di categoria Confartigianato Trasporti, Confindustria e della società autostradale Asti-Cuneo, oltre ad alcune aziende appaltanti.

Di seguito i lavori che inizieranno nei prossimi mesi. 

Nuova strada per l’ospedale a Verduno. Ne hanno parlato i rappresentanti dell’Asl Cn2 e dei Comuni della zona, sollecitando una programmazione anche per i lavori che riguarderanno i sottoservizi (utenze). L’intervento  prevede  la  sistemazione  di via Tanaro utilizzata per accedere al cantiere e la realizzazione  di  tre  rotonde:  la prima in corrispondenza dell’attuale  innesto  della  strada comunale  sulla  provinciale  7, la  seconda  alla diramazione per il nuovo ospedale e la terza in cima alla collina per accedere ai parcheggi. 

Salita del Bergoglio a Roreto di Cherasco. La società Scr ha assicurato che la strada non sarà chiusa (salvo in qualche raro fine settimana), ma sarà transitabile solo in discesa a senso unico per tutti i mezzi, sia leggeri sia pesanti. Per salire sono state individuate due ipotesi diverse per i mezzi leggeri e pesanti: i primi saliranno dalla strada provinciale 661, i secondi utilizzeranno invece la strada provinciale  7.

Adeguamento provinciale 661 Bra-Cherasco e rotatoria di Sommariva Bosco sulla provinciale 661. Nello stesso appalto  della salita del Bergoglio e con tempi simili rientrano anche i lavori per l’adeguamento della strada provinciale 661 Bra-Cherasco e la realizzazione della rotatoria di Sommariva Bosco lungo la provinciale 661 al bivio con la provinciale 193.

Sistemazione statale 231 Alba-Bra. L’intervento Anas riguarderà in questa prima fase la bitumatura del manto stradale. Più avanti e quando ci sarà la disponibilità sono previsti altri interventi, come la realizzazione della rotatoria in località Scaparone.

Intervento sulla strada provinciale 58 per Novello in collegamento con la fondovalle Tanaro. I lavori riguardano il ripristino della provinciale 58 per Novello danneggiata da due frane. Si stanno cercando soluzioni alternative alla viabilità, tenuto conto che sulla provinciale 7 si riverserà la maggior parte del traffico per altri cantieri in corso.

In un secondo momento gli interventi sulla viabilità albese riguarderanno anche il consolidamento del ponte sul Tanaro ad Alba e quello sul Tanaro a Pollenzo. I problemi relativi ai singoli cantieri stradali saranno affrontati volta per volta con successivi tavoli tecnici per trovare le soluzioni alternative più adeguate alla viabilità locale.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore