/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 14 febbraio 2018, 12:15

“È stato monitorato il volume di traffico in corso Roma?”: lo chiede l’opposizione di Saluzzo al sindaco Calderoni

Nel 2016 l’asse viario era stato teatro di incidenti stradali ed al centro di polemiche. A distanza di oltre un anno, la minoranza torna ad interrogare il primo cittadino

Uno dei due velobox in corso Roma a Saluzzo

Uno dei due velobox in corso Roma a Saluzzo

Nel 2016 era diventato un “caso”, anche politico, di cui si era parlato molto in Città.

Oggi, a distanza di oltre un anno, la situazione di Corso Roma a Saluzzo torna materia di un’interrogazione che l’opposizione ha presentato al sindaco Mauro Calderoni.

A suo tempo s’era tanto discusso circa le possibili modalità di incrementare la sicurezza degli attraversamenti pedonali, in seguito anche ad incidenti stradali che avevano coinvolto pedoni. Alcune opzioni erano state scartate, come quella di realizzare attraversamenti rialzati, ritenuti infattibili per alcuni parametri tecnici.

Altre erano state attuate, come il potenziamento dell’illuminazione in prossimità delle strisce pedonali e l’installazione di due velobox, all’interno dei quali periodicamente la Polizia locale installa l’autovelox, per garantire il rispetto del limite (40 chilometri orari).

Perdura intanto – aveva detto il sindaco Calderoni a novembre 2016 – il conteggio delle auto, e a fine dei lavori che stanno interessando il centro città valuteremo se occorrono altri interventi sul Corso”.

“Si era richiesto – scrivono i consiglieri di minoranza Savio, Andreis, Contin, Quaglia e Rinaudo - un calcolo delle percorrenze lungo l’asse viario. Un dato che assume rilevanza soprattutto per la verifica di una diversa organizzazione della viabilità urbana, tenuto conto del sempre maggior rischio di smog”.

Considerato dunque, anche alla luce del fatto che al momento “nessun progetto di completamento delle circonvallazioni ha avuto seguito”, i consiglieri hanno chiesto al primo cittadino di chiarire “se i rilievi di rilevamento dei volumi di traffico siano stati fatti” e, in caso affermativo, “quali siano le risultanze”.

L’opposizione ha comunque riconosciuto che “interventi puntuali hanno reso più sicuri gli attraversamenti pedonali”.

Ai quesiti della minoranza il sindaco dovrà rispondere per iscritto.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium