/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | mercoledì 14 febbraio 2018, 10:04

Fossano: 10 milioni di Euro per investimenti. Primo comune in provincia, settimo in Italia

Sbloccati 7,6 milioni di Euro dal patto di stabilità. Scuole, sport e castello degli Acaja tra i primi interventi

Fossano: 10 milioni di Euro per investimenti. Primo comune in provincia, settimo in Italia

La battaglia del vicesindaco Vincenzo Paglialonga, assessore al bilancio del comune di Fossano, è giunta al termine con successo: Fossano potrà spendere 7,6 milioni di Euro del proprio avanzo di amministrazione per intervenire in edilizia scolastica, impiantistica sportiva e realizzare altre opere pubbliche.

Si tratta di un importo del comune di Fossano che, in virtù del patto di stabilità, non poteva essere speso, ma doveva restare depositato in una sorta di “garanzia” di copertura del debito pubblico nazionale.

Il patto di stabilità è stato spesso osteggiato dagli amministratori comunali, soprattutto da quelli dei cosiddetti comuni virtuosi capaci, negli anni, di ottimizzare le proprie risorse senza aumentare la pressione fiscale.

Da sempre Fossano si piazza ai primi posti a livello nazionale nella classifica dei comuni virtuosi. Già la scorsa finanziaria aveva sbloccato circa un milione di Euro in più rispetto a quanto inizialmente ipotizzato e ciò aveva reso possibile avviare le procedure per alcuni interventi sulle scuole. Importi mai sufficienti, però, a effettuare interventi radicali che si sono resi sempre più necessari con il trascorrere degli anni, soprattutto in materia di edilizia scolastica.

Lo scorso anno il vicesindaco Paglialonga era riuscito ad avere un breve colloquio fuori programma con il premier Matteo Renzi, in visita a Genola e gli aveva consegnato una lettera nella quale chiedeva a gran voce di riconoscere meriti ai comuni virtuosi. Un primo successo c’era già stato allora, in aprile, quando era stato sbloccato un milione e 100 mila Euro sull’esercizio del 2017, ma il decreto “Sblocca scuole 2018” del Ministero dell’Economia e delle Finanze promette ora una svolta nei lavori pubblici della città degli Acaja. Nell’ultimo anno si sono susseguite diverse azioni nei confronti del Governo nazionale culminate con un incontro a Roma i giorni scorsi. L’assessore Paglialonga ha infatti avuto un incontro con alcuni funzionari del Consiglio dei Ministri per esporre le difficoltà dell’amministrazione a far fronte, in un’unica soluzione, a interventi necessari quali la completa ristrutturazione della scuola Primo Levi e ribadire il ruolo svolto dai comuni virtuosi in questi anni.

L’importo sarà utilizzato per edilizia scolastica per 4,760 milioni, impiantistica sportiva per 650 mila Euro e per la risistemazione di piazza Vittorio Veneto, la copertura del Castello degli Acaja e la realizzazione della nuova passerella pedonale di San Bernardo.

Per essere utilizzati questi importi dovranno essere impegnati entro il 31 dicembre di quest’anno, data entro la quale dovranno essere avviate tutte le procedure di gara per l’assegnazione dei lavori.

Sottolinea la natura degli investimenti e il percorso seguito il vicesindaco Paglialonga: “Con questo bel risultato per la Città si conclude un lungo percorso di sensibilizzazione che l’Amministrazione Sordella e tutto il Consiglio Comunale hanno iniziato tre anni fa attraverso numerosi atti amministrativi indirizzati a tutti gli organi dello Stato per sollecitare gli spazi che ora ci sono stati riconosciuti, con l’obiettivo di eseguire queste importanti opere di messa in sicurezza del patrimonio immobiliare del Comune. Un altro importante risultato conseguito è quello di attivare investimenti sul territorio dando lavoro alle imprese. Infine, ma non per ultimo, si puntualizza che non si tratta di risorse concesse dallo Stato ma dell’autorizzazione ad utilizzare le risorse che il Comune di Fossano ha da tempo a disposizione e che sono il frutto di una gestione oculata del bilancio”.

Soddisfatto il sindaco di Fossano Davide Sordella: “Viene finalmente riconosciuta alla Città di Fossano il merito di essere uno tra i Comuni più virtuosi d’Italia. Per dare un’idea dell’importanza basti pensare che normalmente riusciamo a fatica ad impegnare con il patto di stabilità circa 2.5 milioni di Euro l’anno. Con questo provvedimento passiamo a 10 milioni di Euro di investimenti complessivi in un anno! Grazie per il lavoro svolto all’assessore Paglialonga e a tutti gli uffici comunali”.

Soddisfacente la posizione di Fossano rispetto alla classifica nazionale dei Comuni per importi sbloccati. Fossano, infatti, ha ottenuto l’importo più alto in provincia di Cuneo e il settimo in Italia. A battere Fossano, a livello di Piemonte, solo la città metropolitana di Torino e l’amministrazione provinciale di Alessandria, mentre a livello provinciale Fossano è seguita dal Alba che potrà spendere 1.707.000 Euro.

Agata Pagani

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore