/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 14 febbraio 2018, 17:15

La generosa opera di assistenza dei volontari ospedalieri di Cuneo

Nel 2017 hanno dedicato oltre 18.000 ore ai malati soli e bisognosi di aiuto ricoverati nelle strutture sanitarie. A gennaio un gruppo numeroso ha partecipato all'udienza di Papa Francesco

I volontari ospedalieri all'udienza di Papa Francesco

I volontari ospedalieri all'udienza di Papa Francesco

Da più di 35 anni l’Associazione Volontari Ospedalieri (Avo) dedicano parte del loro tempo all’assistenza gratuita ai malati soli e bisognosi di aiuto ricoverati negli ospedali Santa Croce e Carle di Cuneo, alla Casa Protetta di Caraglio, a Casa Famiglia (Cuneo) e nella struttura socio-sanitaria di Boves.

Nel 2017 hanno svolto complessivamente 18.142 ore di servizio, di cui 2.980 alla Casa Protetta, 400 nel complesso di Boves e 14.762 all’ospedale Santa Croce e Carle. Inoltre, la segreteria dell’Associazione ha collaborato per 2.200 ore al coordinamento del servizio. I volontari sono presenti in queste strutture dal lunedì al venerdì e offrono ai pazienti aiuto materiale, compagnia e sostegno morale. In psichiatria assistono i degenti anche al pomeriggio, conversando con loro o intrattenendoli nel laboratorio di attività creative. Un gruppo di giovani Avo organizza momenti di animazione mensili per gli ospiti di Casa Famiglia.

I reparti con la maggior presenza di “Avo” sono il pronto soccorso (3.098 ore) e l’ortopedia (964); seguono la medicina generale Carle (957); la geriatria (926); la neurochirurgia (918); l’urologia - ortopedia (778); la psichiatria (772); la medicina d’urgenza (711); la medicina generale Santa Croce (710); la neurologia (685); le malattie infettive (492); la dialisi (412); la medicina specialistica 1 (258) e la medicina specialistica 2 (258); la chirurgia vascolare toracica (153); la cardiochirurgia (98); la chirurgia generale (66); l’ematologia (54); la ginecologia (47); la cardiologia-utic (42); la gastroenterologia (18); l’otorinolaringoiatria (16). I volontari sono anche presenti ogni mercoledì, dalle 9.30 alle 12, nella “stanza del volontariato” (ingresso di via Coppino, blocco B, in fondo al corridoio principale) per dare informazioni sull’operato dell’Associazione.

Durante l’anno gruppi di volontari frequentano corsi di formazione proposti dall’Avo regionale e dalla Federavo e cinque volontari hanno anche partecipato alla IX conferenza dei presidenti a Lecce. Per tutti viene organizzata la giornata di formazione annuale a San Pietro del Gallo.

Nel gennaio scorso un numeroso gruppo di volontari ha partecipato, con grande emozione, all’udienza con Papa Francesco in piazza San Pietro.

L’Avo cresce ogni anno con il corso di formazione gratuito per nuovi volontari, previsto nel mese di novembre. Lo scorso anno i partecipanti sono stati un trentina e diciassette hanno effettuato il colloquio propedeutico alla fase di tirocinio in cui saranno seguiti da volontari tutor per poi iniziare il servizio nei vari reparti. Per informazioni sulle attività dell’Avo: 0171 696729; 0171 67038.      

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium