/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Da ristrutturare, su due piani con cantina interrata, portico annesso e garage esterno a parte, con terreno annesso di...

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Km reali iscritta ASI con CRS (possibilita` di pagare meno di assicurazione e dal 2020 tariffa ridotta anche sul bollo)...

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | sabato 17 febbraio 2018, 16:06

"Siamo una comunità colpita al cuore": Montaldo di Mondovì ha ricordato Enzo Odasso

Il 20enne perì tragicamente sul lavoro il 26 dicembre 1981 presso l'ex ospedale di Mondovì Piazza. Alla cerimonia hanno presenziato parenti, amici e l'amministrazione comunale

Un momento della cerimonia inaugurale della targa in memoria di Edoardo Cigliutti ed Enzo Odasso presso l'ospedale "Regina Montis Regalis" di Mondovì

In seguito all'inaugurazione di una targa commemorativa nell'atrio d'ingresso dell'ospedale "Regina Montis Regalis" di Mondovì, avvenuta sabato 10 febbraio alla presenza dell'assessore regionale Antonio Saitta, nei giorni scorsi l'amministrazione comunale di Montaldo di Mondovì ha ricordato in una cerimonia Enzo Odasso, una delle due vittime della tragica esplosione verificatasi presso l'ex nosocomio di Piazza e datata 26 dicembre 1981.

"Ricordiamo ancora l'eco di quello scoppio tremendo che in un giorno di festa, in cui tutte le famiglie si ritrovavano, arrivò fin quassù, portandosi via un ragazzo di vent'anni - hanno commentato dal municipio -. La notizia giunse alla popolazione, che rimase attonita, colpita da un evento che lasciò memoria indelebile, così come ricordava il parroco don Adamo nel bollettino parrocchiale: 'Il ricordo della sua gioventù buona e serena sarà perenne'. E lo sarà anche nella memoria di una compagna di scuola che ricordava 'i giorni spensierati, pieni di sole, di allegria, di sorrisi, risate di corsa su per le scale della scuola. Ti ricordo così, semplicemente, con dolore, con la nostalgia che accompagna queste giornate d'inverno. Nel silenzio delle strade, nelle giornate buie, nei volti ruvidi della gente c'è una parte di te'".

Alla cerimonia erano presenti gli amici che con lui avevano trascorso i primi vent'anni della loro vita, i parenti e gli amministratori comunali, rappresentati dall'assessore Natalia Giovanna Viglietti, che ha vissuto l'evento anche nella veste di parente coinvolta emotivamente da un evento tanto tragico. 

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore