/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Nel borgo marinaro di Gioiosa Marea e a pochi passi dal mare, pittoresca recentemente ristrutturata. La casa, dotata...

Frazione Diano Serreta, a soli 3,5 km dalle spiagge in splendida posizione con vista mare, vendesi casa...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Da ristrutturare, su due piani con cantina interrata, portico annesso e garage esterno a parte, con terreno annesso di...

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | sabato 17 febbraio 2018, 13:00

"Gipo, lo Zingaro di Barriera" fa tappa al Baretti di Mondovì

Il 20 febbraio alle ore 21, spettacolo presentato Associazione Piemonte Movie, Endeniu e la Fondazione Caterina Farassino, nell’ambito del progetto "Piemonte Cinema Network". Regia di Alessandro Castelletto

Gipo Farassino

  Se è vero che ogni film è un viaggio, Gipo, lo zingaro di Barriera, ha molte destinazioni e le sue strade si intrecciano si allontanano e si ritrovano intorno alla figura di uno degli chansonnier più importanti di Torino. Il film di Alessandro Castelletto, prodotto da Fondazione Caterina Farassino e Endeniu con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte - Piemonte Doc Film Fund, racconta come il poliedrico artista torinese Gipo Farassino abbia segnato profondamente Torino, attraverso le sue canzoni, il teatro e la politica, contribuendo a quella “tensione artistica” che ancora oggi tutti riconoscono alla città. Dentro Gipo, lo zingaro di Barriera c'è il passato e il presente del quartiere di Barriera di Milano in cui  Farassino nacque nel 1934, c'è la Torino nascosta e sconosciuta, c'è l'Italia tutta, c'è il Gipo cantastorie, attore, politico, uomo e padre.

«Con questo film - commenta il regista - ho voluto raccontare la storia di un uomo ma soprattutto il mondo del quartiere di Barriera che sta dietro il percorso artistico e umano di Farassino. Fuori dalla retorica e senza la volontà di costruire un mito. Un documentario autentico come il suo protagonista, per riscoprirlo, rendergli omaggio, dargli il posto che si merita nel panorama artistico locale e nazionale. Il percorso artistico di Farassino è quasi completamente incentrato nella sua Barriera di Milano,

quartiere torinese dove nacque nel 1934; un limite apparente che si è invece rivelato la chiave di volta che lo ha portato a una dimensione universale, quella di “cantare gli ultimi”. Poetico nel toccare segni e archetipi che sono patrimonio di tutti, la sua figura artistica è stata plurima: da cantastorie a attore e autore teatrale, ad attore per il cinema e la televisione. La trama del film è costruita intorno a una figura che fungerà da motore narrativo: Luca Morino, noto musicista e leader del gruppo musicale dei Mau Mau che entra in Barriera e va alla ricerca dei luoghi di Gipo e del suo mondo… Luca Morino fa da Virgilio nel viaggio alla riscoperta di Gipo. Ne rispolvera memoria, talento e qualità umane sulla scia delle note e e dei testi delle sue canzoni, da Ballata per un eroe a Porta Pila, da Avere un amico a La mia città, da Serenata ciocatona a Sangon Blues.».

La proiezione è inserita nel calendario di "Cinema a km0", rassegna dedicata al cinema indipendente e locale. 

SINOSSI

GIPO, LO ZINGARO DI BARRIERA (Italia, 2016, 90’)

Luca Morino, musicista e cantante dei Mau Mau, trova uno scatolone davanti alla porta del suo negozio. Dentro c’è del materiale su Gipo Farassino: vinili, foto, libri e articoli di giornale. Ma anche oggetti intimi e personali. Un ritrovamento non casuale: chi lo ha recapitato lo sta invitando a compiere un viaggio alla ricerca dello chansonnier. Seguendo le tracce presenti all’interno del pacco, Morino incontrerà personaggi legati al mondo farassiniano e luoghi di una Torino nascosta e sconosciuta ai più. E sarà catapultato in situazioni oniriche e surreali.

L'appuntamento quindi è per il 20 febbraio alle ore 21 presso il teatro Baretti di Mondovì.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore