/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 18 febbraio 2018, 07:57

Mondovì-Cascia: sancito il patto di amicizia (FOTO e VIDEO)

I sindaci dei rispettivi Comuni hanno sottoscritto l'intesa durante una cerimonia ufficiale tenutasi nel pomeriggio di ieri - sabato 17 febbraio - presso il municipio monregalese. Presenti per l'occasione 100 casciani

Mondovì-Cascia: sancito il patto di amicizia (FOTO e VIDEO)

"Teniamo davvero moltissimo a questo momento ufficiale, teso a convalidare un patto di amicizia nato spontaneamente fra cittadini ancor prima che tra amministratori": con queste parole il sindaco di Mondovì, Paolo Adriano, ha accolto Mario De Carolis, primo cittadino di Cascia, e i 100 casciani recatisi in Piemonte sabato 17 febbraio per assistere dal vivo alla firma del patto di amicizia tra il Comune monregalese e quello umbro.

Non un vero e proprio gemellaggio, ma un qualcosa che ci va comunque molto vicino e che può permettere lo sviluppo di importanti sinergie in numerosi ambiti, come hanno spiegato i due amministratori ai nostri microfoni.

Avviato grazie alle iniziative di solidarietà promosse presso l'istituto "Casati-Baracco" di Mondovì (il cui rettore, Fabrizio Magrelli, è originario proprio del piccolo centro perugino) e nelle scuole cittadine in occasione del terremoto che nel 2016 ha colpito il Centro Italia, il ponte di amicizia e collaborazione tra le due comunità si è consolidato negli ultimi mesi. Le basi per lo scambio, in particolare, sono state poste in agosto, durante un primo contatto tra le amministrazioni, in occasione della visita in Umbria dell'assessore monregalese Luca Robaldo.

Il sindaco casciano, Mario De Carolis, accompagnato dal consigliere Piero Reali, ha detto di essere "onorato e meravigliato per l'affetto ricevuto e la splendida accoglienza tributataci. Questo legame è dato anche da alcuni aneddoti storici: basti pensare che, in passato, Monsignor Ilario Roatta, vescovo della diocesi di Norcia, proveniva da Prale di Ormea, non molto distante da qui. Da parte nostra, cercheremo di ricambiare quest'accoglienza quando la delegazione monregalese verrà a trovarci, sperando di essere all'altezza della situazione. Stiamo attraversando un brutto periodo, ma stiamo lottando per risollevarci e auspichiamo di riportare Cascia allo stato in cui era prima del terremoto".

Da segnalare l'intervento del presidente dell'istituto "Casati-Baracco", Giampiero Caramello, che ha annunciato le sue imminenti dimissioni "per incompatibilità di carica" : a brevissimo, infatti, subentrerà in Consiglio comunale alla dimissionaria Donatella Garello e per lui si apriranno le porte di una nuova esperienza amministrativa.

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium