/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 21 febbraio 2018, 07:30

Beni culturali: dal Ministero 4milioni di euro per investimenti sul patrimonio culturale della Granda

Fondi immediatamente disponibili per realizzare interventi, compreso il più importante piano antisismico finora finanziato sul patrimonio museale statale

Il Castello di Racconigi

Il Castello di Racconigi

Il comitato tecnico scientifico del Mibact ha approvato un piano di investimenti pari a 597.058.875 milioni di euro sul patrimonio culturale italiano.

Fondi immediatamente disponibili per realizzare interventi in tutta Italia, che comprendono il più importante piano antisismico finora finanziato sul patrimonio museale statale, una serie di azioni per la riqualificazione delle periferie urbane e numerosi restauri di beni culturali segnalati dal territorio.

Il piano, che attinge al Fondo per gli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese istituito dalla legge di bilancio 2017, risponde a una visione organica che considera strategico il ruolo del patrimonio culturale nelle politiche di tutela, sviluppo e promozione dei territori.

Le risorse stanziate oggi – dichiara il ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini segnano un importante traguardo con il primo, grande piano di prevenzione del rischio sismico per i musei statali e la messa in sicurezza del patrimonio culturale nazionale”.

Ecco tutti gli interventi nella nostra Provincia.

ALTO - Santuario Madonna del lago ed ex eremo - Riduzione della vulnerabilità, restauro (prevenzione rischio sismico) - 580mila euro;

BAGNASCO - Cappella Santo Spirito - Riduzione della vulnerabilità, restauro (prevenzione rischio sismico) - 200mila euro;

BENE VAGIENNA - Area archeologica di Augusta Bagiennorum - Conservazione e valorizzazione dell'area forense, con ampliamento del percorso di visita (edilizia pubblica, restauro e valorizzazione) - 800mila euro;

CARBONARA SCRIVIA - Chiesa San Martino - Riduzione della vulnerabilità, restauro (prevenzione rischio sismico) - 250mila euro;

CUNEO - Ponte ottocentesco sul Gesso - Riduzione della vulnerabilità, restauro (prevenzione rischio sismico) - 150mila euro;

DIANO D'ALBA - Tenuta San Sebastano - Riduzione della vulnerabilità, restauro (prevenzione rischio sismico) - 150mila euro;

GOVONE - Castello - Riduzione della vulnerabilità, restauro (prevenzione rischio sismico) - 300mila euro;

GUARENE - Chiesa San Michele - Riduzione della vulnerabilità, restauro (prevenzione rischio sismico) - 130mila euro;

RACCONIGI - Complesso monumentale del Castello e Parco di Racconigi - Manutenzione straordinaria, messa in sicurezza parco, pecorsi, imbarcadero, giardino dei principini (edilizia pubblica, adeguamento funzionale e impiantistico) - 900mila euro;

STROPPO - Campanile San Giovanni Battista - Riduzione della vulnerabilità, restauro (prevenzione rischio sismico) - 300mila euro;

VILLAR SAN COSTANZO - Abbazia San Costanzo al Monte - Riduzione della vulnerabilità, restauro (prevenzione rischio sismico) - 300mila euro.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium