/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 23 febbraio 2018, 11:31

Mondovì: applausi scroscianti per "'78 - Vai piano ma vinci", il documentario in lizza per il David di Donatello (FOTO e VIDEO)

Serata trionfale al cineteatro "Baretti" per la regista monregalese Alice Filippi, che ora attende la notte del 21 marzo, quando, in diretta su Rai 1, si scopriranno i vincitori dell'ambìto riconoscimento cinematografico

Mondovì: applausi scroscianti per "'78 - Vai piano ma vinci", il documentario in lizza per il David di Donatello (FOTO e VIDEO)

Fra meno di un mese saprà. Fra meno di un mese Alice Filippi, regista monregalese, conoscerà il verdetto della giuria del David di Donatello, ambìto riconoscimento cinematografico a cui il suo documentario "'78 - Vai piano ma vinci" guarda con speranza e fiducia.

L'appuntamento è per la serata del 21 marzo (diretta tv su Rai 1), ma la certezza di essere fra i cinque finalisti del concorso, comunque, c'è già ed è "un'emozione incredibile", per utilizzare le parole pronunciate dalla diretta interessata nel corso della serata di giovedì 22 febbraio, quando, presso il cineteatro "Baretti" di Mondovì (gremito per l'occasione in ogni ordine di posto), è stata proiettata la sua opera.

Alla prima cinematografica di "'78 - Vai piano ma vinci" hanno partecipato numerose autorità civili e militari, fra le quali il sindaco Paolo Adriano, che si è detto "orgoglioso" del grande successo riscontrato dalla pellicola "made in Mondovì"; un sentimento condiviso anche dal pubblico presente in sala, che ha accompagnato con un applauso caloroso e interminabile lo scorrimento dei titoli di coda, a dimostrazione dell'eccellente lavoro svolto da Alice Filippi, la quale proprio il 21 marzo sarà ricevuta insieme agli altri finalisti del David di Donatello dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Il documentario (nel quale la regista interpreta sua madre), porta alla luce e ricostruisce i 76 giorni vissuti da suo padre, Pier Felice, 23enne campione di rally e figlio di un industriale monregalese, che nell'estate del 1978 (poche settimane prima era stato ucciso Aldo Moro: erano i cosiddetti "anni di piombo"), venne rapito per mano della 'Ndrangheta.

Prodotto dalla "Mowe" di Roberta Trovato, il film è stato realizzato con il sostegno di Mibact - Direzione Generale per il Cinema e di Film Commission Torino Piemonte - Piemonte Doc Film Fund e verrà replicato a Mondovì alle 21 di sabato 24 e domenica 25 febbraio, con ingresso a pagamento secondo le tariffe previste dal cineteatro. 

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium