/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 24 febbraio 2018, 12:29

Individui sospetti fermati a Verzuolo, nei guai tre minorenni per tentato furto in abitazione

In via di identificazione una quarta persona che si è dileguato durante i controlli dei carabinieri

Individui sospetti fermati a Verzuolo, nei guai tre minorenni per tentato furto in abitazione

Come precedentemente annunciato è stato diramato dai carabinieri di Saluzzo il comunicato stampa relativo all'esito del blocco di individui sospetti a Veruzolo. Riportiamo per intero la comunicazione dei militari.

I Carabinieri della Compagnia di Saluzzo negli scorsi giorni hanno concentrato l’attività preventiva nell’area dei comuni di Saluzzo, Manta, Verzuolo e Costigliole, rivelatisi maggiormente esposti ai reati di tipo predatorio, in particolare furti in abitazione orientando i servizi nelle fasce orarie più sensibili rispetto al fenomeno in questione.

Tale strategia non ha tardato a fare sortire i suoi positivi risultati poiché, nel corso di uno di questi servizi preventivi, i Carabinieri della Stazione di Verzuolo hanno individuato ed arrestato tre minorenni, un italiano e due stranieri di età compresa tra i 15 e i 17 anni, nell’atto di commettere un furto in abitazione.

Questa la ricostruzione dei fatti: alle ore 16.30 circa è pervenuta alla Centrale Operativa di Saluzzo una segnalazione da parte di un cittadino di Verzuolo che aveva notato quattro ragazzi scavalcare una recinzione, introdursi in un’abitazione attigua, non prima di avere danneggiato un infisso e la porta d’ingresso. Il testimone riferiva che, mentre uno dei ragazzi rimaneva fuori dalla casa con il ruolo di “palo”, gli altri si introducevano nell’immobile al verosimile scopo di consumare un furto, salvo poi darsi a precipitosa fuga una volta scoperti dalla padrona di casa.

Sul posto sono giunti tempestivamente i militari della locale Stazione i quali, dopo avere ricevuto precise indicazioni sulle caratteristiche somatiche dei soggetti segnalati, sono riusciti a localizzarli a circa 300 metri dall’abitazione, mentre tentavano di dileguarsi. Tre di loro sono stati immediatamente bloccati, mentre il quarto ha fatto perdere le proprie tracce.  

I giovani fermati sono stati quindi accompagnati in caserma ove venivano dichiarati in stato di arresto con l’accusa di tentato furto in abitazione in concorso e successivamente condotti presso le rispettive abitazioni per l’affidamento ai genitori a cui spetterà il compito di tenerli a disposizione  della Procura della Repubblica per i Minorenni fino all’udienza di convalida prevista nelle prossime ore.

Sono in corso accertamenti finalizzati all’identificazione del quarto concorrente.

d.c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium