Curiosità
venerdì 09 marzo 2018, 19:40

Gian Maria Aliberti Gerbotto regala i suoi romanzi all’Unione Italiana Ciechi: diventeranno audiolibri

In questo modo saranno fruibili gratuitamente da tutti i non vedenti

Il Presidente della sezione provinciale cuneese Simone Zenini, la vice Presidente Nives Torta e lo scrittore Gian Maria Aliberti Gerbotto.

Il Presidente della sezione provinciale cuneese Simone Zenini, la vice Presidente Nives Torta e lo scrittore Gian Maria Aliberti Gerbotto.

La sezione provinciale cuneese dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti ha ricevuto in dono dallo scrittore Gian Maria Aliberti Gerbotto i tre romanzi che il noto giornalista 45enne ha scritto dal 2015 ad oggi.

"Ringrazio di cuore l'autore che ci ha voluti omaggiare rinunciando ai suoi diritti e cedendoci il libero e gratuito utilizzo delle sue opere", commenta il Presidente Simone Zenini.

"Ora i testi saranno inviati a Roma al “Centro nazionale del libro parlato” dove saranno letti dai “donatori di voce” e poi inseriti nei cataloghi nazionali della Onlus e quindi resi gratuitamente fruibili ai 50mila non vedenti d’Italia", spiega la vice Presidente Nives Torta

Dopo una decina di libri dedicati al mondo dei vip, pubblicati da case editrici del calibro di Piemme e Mondadori o distribuiti da Rizzoli e De Agostini, il giovane Cavaliere saluzzese negli ultimi anni si è dato alla narrativa. Solo due mesi fa è uscito il suo terzo giallo: “L’ottavo giorno di Katarina” (Prefazione della criminologa Roberta Bruzzone), un thriller avvincente, ambientato in Piemonte, la cui storia ruota intorno il presunto femminicidio di una donna scomparsa.

Gian Maria Aliberti Gerbotto da nove mesi è protagonista anche sul piccolo schermo, dove ha debuttato quest’estate ad Unomattina e ora è ospite dei programmi di Gigi Marzullo, sempre su Rai 1.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
SU