/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 13 marzo 2018, 16:14

A scuola si va a piedi: a Mondovì debutta il "Pedibus"

Entro la fine del mese di marzo prenderà il via il progetto fortemente voluto dalla Giunta Adriano. Oltre 100 gli alunni iscritti, si cercano accompagnatori volontari

Immagine di repertorio

Gambe (e zaini) in spalla: potrebbe essere questo il nuovo motto che, a partire dalla fine del mese di marzo, accompagnerà ogni mattina gli alunni dell'istituto comprensivo Mondovì 2, i quali diverranno i pionieri del progetto "Pedibus" nella città del Moro.

Un'iniziativa fortemente voluta dalla Giunta Adriano sin dalla campagna elettorale della scorsa primavera e che trova attuazione "grazie a un lavoro congiunto fra istituti scolastici cittadini, famiglie, Comando di polizia locale e amministrazione comunale", come dichiarano gli assessori all'Ambiente, Erika Chiecchio, e all'Istruzione, Luca Robaldo. Fondamentale, a tal proposito, si è rivelato il contributo da 7mila euro della Regione Piemonte assegnato all'istituto comprensivo Mondovì 2 nell'ambito del bando regionale dedicato al sostegno alla mobilità alternativa.

Ma non è tutto: per effetto della disponibilità del Consiglio d'istituto, una parte del finanziamento sarà destinata all'attivazione del servizio anche a favore degli allievi dell'istituto comprensivo Mondovì 1.

"Per questa prova di collaborazione, finalizzata al benessere e al miglioramento della qualità della vita cittadina, ringraziamo i dirigenti scolastici, Vilma Peirone ed Elena Sardo - aggiungono gli assessori -. Ricordiamo che resta aperta la possibilità di iscriversi per i nuovi utenti che desiderano unirsi alla carovana del 'Pedibus', così come sono assolutamente gradite e necessarie le adesioni da parte di genitori, nonni, pensionati e volontari in genere, disponibili ad accompagnare gli alunni, nel percorso quotidiano da casa a scuola e ritorno. Più persone offriranno il loro contributo, anche se limitato e saltuario, meno gravoso sarà l'impegno per tutti. Gli interessati possono mettersi in contatto con le segreterie scolastiche o direttamente con il Comune”.

Il progetto coinvolgerà oltre 100 alunni, ma, per ora, saranno attivate solo quattro linee (2 nel quartiere Altipiano, una nel Borgo Aragno e una a Sant'Anna Avagnina), che coinvolgeranno circa 50 bambini dell'istituto comprensivo Mondovì 2 e 25 accompagnatori volontari.

La sicurezza, infine, è il pilastro fondamentale su cui poggia l'intera iniziativa: "I bambini che raggiungono la scuola con il 'Pedibus' sono muniti di cappellini e mantelline ad alta visibilità e fanno parte di un gruppo numeroso e ben sorvegliato - spiegano dal Comune -. Diversi i motivi per aderire: la garanzia di un regolare esercizio fisico, la possibilità di apprendere direttamente i fondamenti dell'educazione stradale, la riduzione della concentrazione del traffico nelle aree limitrofe alla scuola, con un deciso beneficio in termini di qualità della vita e di tutela dell'ambiente".

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore