/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Da ristrutturare, su due piani con cantina interrata, portico annesso e garage esterno a parte, con terreno annesso di...

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Km reali iscritta ASI con CRS (possibilita` di pagare meno di assicurazione e dal 2020 tariffa ridotta anche sul bollo)...

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 13 marzo 2018, 09:05

Sciopero Giordano Vini: CGIL, CISL e UIL chiedono l'immediata riapertura del confronto

Riceviamo e pubblichiamo

Foto generica

CGIL, CISL e UIL si schierano con forza dalla parte delle lavoratrici e dei lavoratori Geodis, prossimi a rientrare nell’azienda Giordano Vini, nota realtà produttiva dell’albese e del cheraschese, nell’incertezza del contratto di lavoro che verrà loro applicato.

Il confronto tra le parti si è concluso venerdì 9 marzo senza addivenire ad un accordo che garantisse certezze per il futuro lavorativo delle 120 persone interessate.

Nell’esprimere solidarietà per le azioni di lotta che lavoratrici e lavoratori hanno messo e stanno mettendo in atto a difesa della loro dignità e delle loro condizioni di lavoro, CGIL, CISL e UIL chiedono un’immediata riapertura del confronto che veda impegnate tutte le categorie sindacali interessate e riparta dalla legittima e doverosa applicazione del Contratto nazionale di lavoro per tutte le persone coinvolte nella vicenda.

Al Direttore

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore