/ Solidarietà

Spazio Annunci della tua città

Da ristrutturare, su due piani con cantina interrata, portico annesso e garage esterno a parte, con terreno annesso di...

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Km reali iscritta ASI con CRS (possibilita` di pagare meno di assicurazione e dal 2020 tariffa ridotta anche sul bollo)...

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Solidarietà | martedì 13 marzo 2018, 08:32

Siria: esperienze e progetti di accoglienza di due cuneesi nel campo profughi di Taal Abbas

Giovedì 15 marzo serata benefica con l’Associazione Sentieri di Pace che presenterà il progetto dei Corridoi Umanitari

Giovedì 15 marzo alle ore 18.30 presso BEERTOLA, in via monsignor Peano 8/B a Cuneo, l’Associazione Sentieri di Pace presenterà il progetto dei Corridoi Umanitari, che nel mese di aprile 2018 porterà nel cuneese, nello specifico a Rosbella di Boves, una coppia di siriani che stanno fuggendo dalla guerra di cui tanto si parla in questo periodo. Ad aprile l’Associazione li accoglierà nell’ex scuola della frazione di Rosbella.

Randa e Houli arrivano dal Libano, in fuga dalla Siria perché perseguitati per aver manifestato pacificamente per un paese democratico e libero. Hanno alle spalle una lunga e faticosa esperienza presso il campo profughi di Taall Aabbas a 3 km dal confine siriano, dove due volontari dell’associazione Sentieri di Pace (da sinistra nella foto Matteo Cometto e Giorgio Falco) sono stati, per un viaggio di conoscenza, la scorsa estate.

Houli e Randa arriveranno in Italia, con altri connazionali, grazie al progetto dei corridoi umanitari, frutto di un’intesa tra Stao, comunità di Sant’Egidio e i Valdesi.

Il progetto prevede l’accoglienza presso famiglie e associazioni private attraverso un viaggio in corsia preferenziale, cioè un viaggio in aereo, che eviti il passaggio dal Mediterraneo e la tragedia dei barconi, come spesso sentiamo in TV, con difficoltà al limite della sopravvivenza.

Giorgio e Matteo racconteranno la loro esperienza con l'intento di sensibilizzare e coinvolgere la comunità territoriale, in quanto l’accoglienza non prevede sovvenzioni da parte di nessun ente, e ogni aiuto, pratico o economico, sarà prezioso.

Per questo motivo l’ingresso alla serata sarà di 20 euro, comprensivo dell'apericena e di una quota devoluta al sostegno al progetto.



L’Associazione Sentieri di Pace, con sede nel paesino montano di Rosbella, frazione bovesana ai piedi della Bisalta, si occupa da molti anni di educazione alla Pace nelle scuole del territorio in collaborazione con il Comune di Boves e la Scuola di Pace, promuove la Rassegna estiva di lettura ad alta voce “A PASSO di FIABA” e coniuga nel suo intento la valorizzazione dell’ambiente montano in cui vive con l’attenzione alla convivenza civile e alla risoluzione non violenta dei conflitti, attraverso attività di sensibilizzazione e promozione.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore