/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Da ristrutturare, su due piani con cantina interrata, portico annesso e garage esterno a parte, con terreno annesso di...

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Km reali iscritta ASI con CRS (possibilita` di pagare meno di assicurazione e dal 2020 tariffa ridotta anche sul bollo)...

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | mercoledì 14 marzo 2018, 13:43

Sospeso lo sciopero nel ramo logistica della Giordano Vini: "Il dialogo è ripreso"

Nuovo incontro tra azienda e sindacati previsto per lunedì 19 marzo in Confindustria

Sospeso dopo l’incontro di oggi, mercoledì 14 marzo, lo sciopero all’interno del ramo logistica e trasporti della Giordano Vini. L’iniziativa sindacale era iniziata lunedì 12 marzo dopo che la società albese specializzata nella produzione e vendita per corrispondenza di vini e specialità alimentari aveva espresso la volontà di chiudere il rapporto con la Geodis, azienda francese che si occupava del lato logistico della Giordano Vini, con sede in frazione Cappellazzo a Cherasco dal primo luglio 2016.

Grazie ad una clausola siglata nel momento della cessione del ramo, la Giordano Vini ha avuto la possibilità di reintegrare gli 87 lavoratori. I sindacati hanno però contestato la decisione della Giordano Vini di applicare su questi dipendenti un contratto legato al confezionamento, anziché continuare con la contrattazione nazionale del trasporto e logistica. Scelta valutata dalle sigle sindacali confederali come penalizzante in quanto avrebbe comportato un dumping contrattuale. Motivo per cui dalla mattina di lunedì gli 87 lavoratori hanno incrociato le braccia.

Più distesi gli umori dopo l’incontro avvenuto questa mattina in Confindustria a Cuneo tra direzione aziendale e sindacati del trasporto. L’A.D. di Giordano Vini Pier Paolo Quaranta aveva a seguito del primi scioperi diramato una nota dove comunicava la scelta di interruzione dei rapporti con la Geodis e di essersi dichiarato disponibile a un confronto con i sindacati.

 Disponibilità che sembra essere in linea con l’esito dell’incontro di oggi.

“Il dialogo è ripreso” – dichiarano unitariamente i segretari di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti – “L’azienda ha dato rassicurazioni sulla contrattazione. Attendiamo di conoscere cosa verrà fuori nel nuovo incontro in programma per lunedì 19 marzo in Confindustria.”

In quell’occasione saranno presenti, oltre che i sindacati del trasporto, anche le istanze sindacali legate all’industria alimentare. Intanto sono terminate poco fa le assemblee con i lavoratori, dove si è stabilita la sospensione dello sciopero.

Daniele Caponnetto

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore