/ Economia

Spazio Annunci della tua città

Da ristrutturare, su due piani con cantina interrata, portico annesso e garage esterno a parte, con terreno annesso di...

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Km reali iscritta ASI con CRS (possibilita` di pagare meno di assicurazione e dal 2020 tariffa ridotta anche sul bollo)...

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | mercoledì 14 marzo 2018, 11:01

Nel giorno del Sì, ogni sposa sarà unica nel suo abito esclusivo

A Saluzzo nello show room di Bruna Couture – Aurea Virtus, per essere speciali nel giorno del sì. Nell’atelier si lavora con mani, testa ma soprattutto con il cuore. Abiti sartoriali da sposa e cerimonia

Immagine Sposa Bruna Couture

Tutto di quel giorno rimarrà nella memoria di protagonisti e invitati. E, sarà immortalato in foto e in video. E’ il giorno del sì, in cui ogni donna è davvero unica e speciale. Come unico e ammirato sarà il suo abito.

Un’unicità ed esclusività che l’abito di sartoria assicura per sua natura e che, nello show room di Bruna Couture-Aurea Virtus di via Seminario 5, a Saluzzo, viene declinata in ogni capo delle collezioni sposa e cerimonia.

Qui la stilista Bruna Besso Pianetto, trent’anni nella moda con il marchio di eccellenza artigiana della Regione e la consulente d’immagine Cristina Monte lavorano in team per esaltare lo stile di ogni cliente con look, modelli, tessuti, colori, differenziati per ogni donna e personalità. E’ la differenza che rende unici, in modo particolare nel giorno più bello. A loro alcune domande per partire con il piede giusto.

Quali le tendenze della nuova collezione?

Vanno di pari passo alla richiesta delle clienti, le quali tendono comunque a scegliere il classico abito da principessa. E’ il modello  per eccellenza che  può però essere realizzato con tessuti innovativi (ricami di fiori in 3d) o con altri che notoriamente non sono tessuti sposa (Principe di Galles), oppure con tessuti di color pastello molto delicati.

La prima mossa per  la scelta dell’abito?  

Senz’altro l’individuazione dello stile della neo-sposa (romantico, classico, fashionista, pratico, elegante, seducente o creativo); poi l’individuazione della body shape (forma fisica) per poter realizzare l’abito perfetto. La scelta dell’abito andrebbe fatta almeno sei mesi prima della data del matrimonio.

E' più importante l’approccio emotivo o guidato dai consigli della fashion designer  e dalla  consulente immagine?

E’ molto importante l’approccio emotivo della neo-sposa , sapientemente guidato dai consigli della fashion designer e della consulente d’immagine.

Secondo la tradizione la mamma della sposa deve essere la prima ad acquistare il vestito, aggiungono a cui poi dovrà attenersi la consuocera. Oggi però questa regola è abbastanza desueta, per cui è consigliabile mettersi d’accordo prima per avere uno stile coerente e per evitare di scegliere lo stesso colore.

Che abito si consiglia alla mamma della sposa, alle amiche e testimoni. Sicuramente la prima regola è di non vestire di bianco perché è il colore della sposa e a nessun altro è concesso di indossarlo. Quanto invece alla stampa  il buon gusto suggerisce sempre la sobrietà. Comunque è necessario rimanere sempre coerenti al proprio stile personale.

L’abito lungo è appropriato per i ricevimenti di sera, mentre per il giorno si può optare per il corto magari con un bel tailleur. Per quanto riguarda invece le damigelle e testimoni dovranno avere o tutte lo stesso stile, ma in colore diverso oppure tutte nello stesso colore, ma in stile diverso. Infine per le amiche la sposa è tenuta a comunicare ai suoi ospiti il tono della cerimonia e della festa, affinchè esse possano scegliere l’abito più adeguato”.

Ci sono colori  più indicati per il matrimonio nei diversi periodi dell’anno?

Non ci sono colori indicati per la stagione estiva o invernale, ma piuttosto colori legati al Fototipo (analisi del colore).

Ci sono colori da non indossare secondo il bon ton del matrimonio?

Per quanto riguarda la sposa  sono ammessi i colori diversi da bianco o dall’avorio, purchè coerenti con il fototipo e dalle tonalità delicate. Per quanto riguarda la mamma della sposa e la consuocera la regola è non vestire di bianco, nero , rosso e tinte troppo accese.

Il cappello?

Il cappello merita un discorso a parte; nei matrimoni formali le mamme degli sposi dovrebbero indossarlo, ma non è d’obbligo. Per gli ospiti esso è  accettato come accessorio.

Il trucco?

Infine il trucco della  sposa deve essere coerente con il proprio fototipo  dal punto di vista del colore, ma sobrio e semplice. Provatelo con indosso l’abito, per vedere come il tessuto riflette e illumina il volto.

Perché una sposa dovrebbe venire nello showroom Bruna Couture-Aurea Virtus?

Perché siamo in grado di fornire: l’esclusività assoluta dell’abito poiché realizzato interamente a mano Servizio di Consulenza per la sposa (stilistica, abbinamento accessori e consulenza d’immagine) Styling completo per la mamma della sposa, mamma dello sposo, damigelle e testimoni Servizi aggiuntivi quali fornitori della location, trucco, hairstyling. Ed infine perché da noi si lavora con le mani, con la testa ma soprattutto con il cuore.  

Ingresso libero nello show room.

Informazioni anche sul sito www.brunacouture.it. Tel. 347 79 34 103 - 335 83 40 159.

informazione pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore