/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 16 marzo 2018, 18:17

La cuneese Elisa Isoardi divide il web con le sue parole: "La donna deve dare luce al suo uomo arretrando"

Lo ha dichiarato al settimanale Oggi parlando del successo del fidanzato Matteo Salvini. Tante le reazioni, anche nella nostra provincia. L'assessore Cristina Clerico consiglia alla Isoardi la lettura di "Storie della buonanotte per bambine ribelli"

Salvini con la Isoardi a Cervere

Salvini con la Isoardi a Cervere

"Sono orgogliosa dei risultati e dei successi di una persona che fa parte di me. È il suo momento. Ho il dovere di non confondere i piani. Per rispetto. Per amore. Una donna, per quanto in vista, deve sempre dare luce al suo uomo. E la luce, il sostegno, la vicinanza spesso si danno arretrando. Stando nell’ombra". Elisa Isoardi, conduttrice televisiva e fidanzata di Matteo Salvini, lo ha dichiarato al settimanale Oggi. E adesso sono tutti contro di lei. Presentatrice in Rai e da qualche anno fidanzata di Matteo Salvini, il leader della Lega, con le sue dichiarazioni ha scatenato una vera tempesta mediatica. Basta guardare il web per capire che non si parla d'altro. Le sue parole hanno davvero diviso l'opinione pubblica.

"Così va per te, le altre non arretrano ma avanzano perché arretrare significa arrendersi", si legge sulla pagina Facebook "Abbatto i muri". Attacchi, insulti, accuse, soprattutto dalle donne, che si sono sentite denigrate e offese dalle parole della conduttrice. Abbiamo provato a contattarla per provare a farci spiegare cosa intendesse dire, ma non ci ha risposto.

Anche nella nostra provincia le reazioni non sono mancate. Cristina Clerico, assessore alle Pari Opportunità del Comune di Cuneo, ha scritto su Facebook: "Noi continuiamo con la Rassegna 8 marzo e dintorni.. ed a chi solleva la questione inerente l’attualità del tema pari opportunità (e dignità) di genere (ritenendolo ormai scontato) rispondiamo che sì.. c’è ancora tanta strada da percorrere. Alla celebre (quasi) concittadina che descrive come ideale un modello di donna che “arretra” per non togliere luce al suo uomo consiglio di leggere Storie della buonanotte per bambine ribelli... un caso editoriale straordinario, cento storie di donne che hanno creduto nei loro sogni ed hanno sfidato i Pregiudizi, proprio quelli con la maiuscola, in cui pare tanto lei si sia incagliata".

Fabio Panero, segretario regionale di Rifondazione Comunista: "La cuneese (come me) Elisa Isoardi che di mestiere lavora in RAI ed è la fidanzata di Salvini (nella mia provincia il partito del suo fidanzato è stato votato da quasi un elettore su tre) dichiara in una illuminante intervista che "la donna per quanto in vista deve dare luce al suo uomo e la luce si dà arretrando". Penso che arretrando di questo passo torneremmo tutti e tutte all'età della pietra. Io alle mie figlie ho preferito raccontare la storia di Marielle Franco, Consigliera comunale del Partito Socialista e della Libertà (PSOL) che a soli 38 anni è stata ammazzata ieri in pieno centro a Rio de Janeiro mentre in un'auto stava tornando da una manifestazione per la difesa dei diritti delle donne, beh certo lei non è arretrata neppure di un passo, ma la sua luce è accecante".

La componente della Consulta femminile regionale Anna Mantini, sempre in prima linea sulla tematica dei diritti delle donne: "Non sono frasi opportune da dire in un momento storico come questo, ancora pieno di ostacoli per le donne. Comunque mi viene un po' da sorridere, perché la Isoardi è una donna che si mette tutt'altro che in secondo piano o da parte".

La bella cuneese ha replicato condividendo un articolo su Twitter e scrivendo solo "verità finalmente". L'articolo è uscito su Notizie.Tiscali a firma Monica Setta, che ha così reinterpretato le parole della Isordi: "Quel suo dire "starò un passo indietro" significa "non voglio abusare delle luci altrui" perchè so bastare a me stessa e camminare sulle mie gambe. Sottomessa, la Isoardi non lo è stata mai. Difende il suo lavoro e gliene importa poco o niente di fare la first lady che passa da un ricevimento all'altro".

Intendeva davvero dire questo con la frase: "Una donna, per quanto in vista, deve sempre dare luce al suo uomo?"  

Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium