/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

In ottime condizioni! Includo bauletto e 2 caschi taglia M e S. Visibile a Pinerolo. Per info contattatemi al n....

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Km reali iscritta ASI con CRS (possibilita` di pagare meno di assicurazione e dal 2020 tariffa ridotta anche sul bollo)...

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | venerdì 16 marzo 2018, 09:36

Minacce e insulti alla ex convivente: 37enne del Roero ai domiciliari per atti persecutori aggravati

La vicenda era iniziata quando la donna aveva deciso di interrompere la relazione, stanca dei problemi di alcol e droga dell’uomo, trasferendosi in un comune delle Langhe con la figlia

Immagine di repertorio

I carabinieri del Comando Stazione di Monforte d’Alba hanno posto agli arresti domiciliari, in esecuzione di provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Asti, un 37enne italiano pregiudicato e disoccupato, residente nel Roero.

La vicenda era iniziata quando la compagna convivente aveva deciso di interrompere la relazione, stanca dei problemi di alcol e droga dell’uomo, trasferendosi in un comune delle Langhe con la figlia. Da quel momento, però, la situazione era precipitata, degenerando in un assillante contatto telefonico colmo di minacce e insulti, ripetuti decine di volte al giorno, gradualmente estesi anche ai familiari della vittima.

Quest’ultima era quindi lentamente scivolata in un costante stato di paura per sé e per la figlia, che l’aveva portata infine a rivolgersi ai carabinieri. Gli accertamenti svolti, dall'ascolto dei testimoni all’acquisizione dei tabulati telefonici, hanno permesso di ricostruire i fatti, provando compiutamente le accuse e la responsabilità dell’uomo, che è stato quindi colpito dal provvedimento degli arresti domiciliari. Dovrà rispondere davanti all’Autorità Giudiziaria di Asti di atti persecutori aggravati.

rg

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore