/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 17 marzo 2018, 13:54

Verzuolo intitola i "suoi" impianti sportivi a Luigi Burgo, “grande industriale della nostra terra” (FOTO)

Scoperta la targa in suo ricordo. Il presidente della Regione Sergio Chiamparino: “Abbiamo ancora bisogno di questi esempi”

Le immagini della cerimonia d'intitolazione (Foto Nicolò Bertola - Copyright Targatocn.it)

Le immagini della cerimonia d'intitolazione (Foto Nicolò Bertola - Copyright Targatocn.it)

Anche il meteo ha concesso una “tregua” per l’intitolazione, questa mattina (sabato) degli impianti sportivi di Verzuolo a Luigi Burgo.

Un “atto dovuto, con un profondo significato - l’ha definito il sindaco Gian Carlo Panero - per ricordare un imprenditore che ha fatto tanto per Verzuolo, un industriale che ha visto lungo, con un’intuizione geniale”.

Antonello Torre, presidente del Tennis Club, ha ricordato le tappe del circolo, nato e voluto dall’ingegner Burgo come luogo di aggregazione per i Reduci della Prima Guerra Mondiale, poi cresciuto e trasformatosi negli anni, con i campi da bocce che hanno lasciato posto a quelli in terra rossa.

Al tempo stesso, durante la cerimonia è stata inaugurata la nuova tensostruttura coperta, che permetterà agli appassionati di giocare a tennis tutto l’anno, in un ambiente riscaldato ed al coperto.

Presenti anche il presidente della Regione, Sergio Chiamparino, e Piergina Burgo, figlia di Luigi.

“Sono venuto volentieri a Verzuolo - ha detto il governatore del Piemonte - perché, come è già stato detto, l’intitolazione al Luigi Burgo ci consente di ricordare che la nostra terra è una terra di grandi industriali, con una grande lungimiranza imprenditoriale. Grande lungimiranza che è stata però dimostrata  anche sul piano sociale. Questa è la storia della nostra terra. Abbiamo ancora bisogno di questi esempi”.

Piergina Burgo, augurando prosperità a tutta la cittadina, ha voluto ricordare il papà Luigi: “Ricordo quanto ci diceva: 'Bisogna valorizzare i giovani per quello che sono, non per ciò che vorremo forse fossero. Solo così possiamo fare con loro grandi cose'”.

Non sono mancati, ovviamente, rimandi all’attuale situazione della Burgo, ai quali dedicheremo un apposito spazio.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium