/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 20 marzo 2018, 13:33

Raid contro il Consorzio Monviso Solidale: cauto ottimismo da parte degli inquirenti sull'esito delle indagini

Al momento non ci sono notizie divulgabili, ma le indagini, condotte dai carabinieri di Savigliano, Fossano e Saluzzo e ancora in corso, potrebbero avviarsi verso una svolta positiva

Le vetture incendiate a Fossano

Le vetture incendiate a Fossano

Dei veri e propri raid contro il Consorzio Monviso Solidale, sui quali stanno indagando i carabinieri delle compagnie di Saluzzo, Savigliano e Fossano. Ci sono degli sviluppi e anche un cauto ottimismo a riguardo, ma perr il momento non ci sono notizie divulgabili, come fanno sapere dal Comando provinciale dell'Arma.

I fatti oggetto di indagine sono due, avvenuti ad una settimana di distanza, per colpire e danneggiare il Consorzio, ente che gestisce, da 21 anni, i servizi socio assistenziali in 58 comuni delle aree territoriali di Fossano, Saluzzo e Savigliano, comprese le Comunità Montane alle Varaita e Valle Po Bronda e Infernotto.

Il primo nella notte tra il 39 e il 30 gennaio, il secondo nella notte tra il 6 e il 7 febbraio. A gennaio quello che venne definito dal direttore Giuseppe Migliaccio un raid pesantissimo: vennero infatti date alle fiamme e danneggiate in maniera irrimediabile ben 4 auto del Consorzio, causando un danno di circa 20mila euro. Nel dettaglio, una a Saluzzo, bruciata; una a Savigliano, dove venne sfondato il parabrezza; due a Fossano. 

Una settimana dopo il secondo episodio: ancora due vetture date alle fiamme a Fossano, entrambe di proprietà del Consorzio.

Per le indagini si stanno raccogliendio riscontri di vario genere, dati da testimonianze e soprattutto immagini delle telecamere di videosorveglianza. Non è escluso che vengano valutati anche i profili dell'utenza del Consorzio.

Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium