/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 21 marzo 2018, 12:45

"La strada per Cascina Nibal va messa in sicurezza". Il Comune di Mondovì: "Ci stiamo attivando, ma l'intervento non compete a noi"

Una lettrice ci segnala che alcune buche "sono state livellate da privati", mentre dal municipio spiegano: "Si tratta di una strada vicinale non di nostra pertinenza, però siamo consapevoli dell'importanza di questo collegamento e stiamo facendo delle verifiche"

L'inizio di strada dei Comini a Mondovì

L'inizio di strada dei Comini a Mondovì

"Le buche di strada dei Comini sono state livellate per mezzo della fornitura di ghiaia da parte della cooperativa 'Interactive' e grazie al lavoro di alcuni genitori e del gestore del bar-bed and breakfast 'Villa Durando', i quali, con buona volontà, hanno reso più agevole il percorso di questo tratto di strada che, ogni giorno, famiglie operatori e ospiti percorrono e sinora rimasto in condizioni disastrose".

Esordisce così una nostra lettrice in una lettera indirizzata al nostro giornale per denunciare la situazione di oggettiva difficoltà in cui si imbattono quotidianamente i fruitori di strada dei Comini, via che conduce al centro diurno per l'autismo Cascina Nibal e, pertanto, fortemente utilizzata dall'utenza stradale.

"Cascina Nibal - si legge nel prosieguo della missiva - è luogo di abilitazione e di lavoro per le persone con autismo ed è doveroso che si creino le condizioni migliori affinché divenga 'centro', o meglio, 'casa di eccellenza' sul territorio piemontese per la cura e l'integrazione di questi nostri cari ragazzi, i quali richiedono, oltre alle competenze degli operatori (che già sono ottime), una forte sensibilità e tanta buona volontà da parte delle istituzioni, della politica e dei cittadini affinché venga riconosciuta loro una dignitosa qualità della vita (diritti contemplati anche dalle leggi) e non l'indifferenza, se non addirittura l'innalzamento di ulteriori barriere, che, tra l'altro, non migliorano nessuno. C'è ancora molto da costruire: attendiamo dal Comune, in merito ad un incontro avvenuto nell'autunno scorso, il mantenimento della promessa di mettere in sicurezza la strada nel più breve tempo possibile"

Una promessa che effettivamente c'è stata, come spiegano dal palazzo municipale, precisando però che "la via di accesso al centro diurno Cascina Nibal è una strada vicinale e, pertanto, opere di risistemazione e asfaltatura non sono di competenza comunale".

Tuttavia, constatato che la via è utilizzata, ogni giorno, da famiglie, ospiti e operatori, "nella consapevolezza dell'importanza di questo collegamento e all'insegna della massima disponibilità, c'è stato un primo incontro con i proprietari dei terreni su cui insiste la strada e con le famiglie dei ragazzi che frequentano la struttura. L'amministrazione si è impegnata a includere la strada, anche se vicinale, nella verifica delle condizioni della viabilità comunale, in programma a fine stagione invernale. Una volta ultimato il sopralluogo e verificata l'entità dei lavori necessari, si promuoverà un ulteriore incontro con tutti i privati coinvolti, mirato a verificare la disponibilità all'intervento e alla partecipazione al suo finanziamento. La normativa prevede, in caso di raggiunto accordo fra i proprietari per la sistemazione, la possibilità di un contributo comunale da definirsi".

Il Comune di Mondovì, dunque, non si tira indietro, malgrado la non pertinenza dell'intervento, e il suo sostegno potrebbe rivelarsi davvero fondamentale per il ripristino della carreggiata.

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium