/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 21 marzo 2018, 17:42

Olimpiadi invernali 2026: “Se a Torino, la provincia di Cuneo si faccia avanti per diventare uno dei protagonisti”

L’appello, urgente, è stato discusso ieri (20 marzo) in consiglio comunale; Luca Pellegrino: “Le ricadute benefiche sul nostro territorio sono occasioni da non perdere”

Marta Bassino alle Olimpiadi invernali in Corea - foto generica

Marta Bassino alle Olimpiadi invernali in Corea - foto generica

Si è discusso anche delle Olimpiadi invernali 2026 (e del sostegno della città di Cuneo alla possibile candidatura di Torino come città ospitante) nel corso della seconda seduta del consiglio comunale di Cuneo, sotto proposta urgente di un ordine del giorno a firma dei gruppi Centro per Cuneo, Partito Democratico, Cuneo Solidale Democratica e Crescere Insieme. 

Luca Pellegrino, consigliere proponente, ha iniziato la discussione. “Condividiamo l’interesse di presentare la candidatura del nostro capoluogo regionale alle Olimpiadi invernali 2026. Il nostro ordine del giorno deriva dalla diatriba scoppiata in consiglio comunale a Torino, sullo stesso argomento: dopo l’appoggio dato dalla città metropolitana, parrebbe superato, ma resta importante il punto della nostra proposta dedicato a invitare la provincia a farsi parte attiva tra i proponenti perché il territorio cuneese diventi luogo coinvolto dalle attività olimpiche.

Non vedo motivi di urgenza su questo ordine del giorno, proprio perché superato. Una risposta verrà data sicuramente entro fine anno, quindi chiedo che venga ritirato l’ordine del giorno e ridiscusso più avanti”, ha sottolineato il consigliere Ugo Sturlese.

Silvia Maria Cina ha anche indicato come le Olimpiadi, secondo informazioni ufficiali, non possano tenersi nello stesso paese in cui abbia avuto luogo l’ultimo incontro del comitato, programmato a Milano: “Chiedo di informarsi in merito e considerare di non trattare questo ordine del giorno stasera.

Entrambe le rimostranze dei consiglieri non sono state ascoltate dall’assemblea, e l’ordine del giorno è quindi stato votato: approvato, con 18 voti favorevoli.

s.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium