/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Frazione Diano Serreta, a soli 3,5 km dalle spiagge in splendida posizione con vista mare, vendesi casa...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Da ristrutturare, su due piani con cantina interrata, portico annesso e garage esterno a parte, con terreno annesso di...

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | mercoledì 21 marzo 2018, 16:04

Progetto Yom! Quattro incontri a Cuneo per quattro musei

All'Open Baladin. Il ciclo di appuntamenti si aprirà sabato 7 aprile

Quattro incontri all'Open Baladin di Cuneo per parlare di cultura e musei da punti di vista nuovi davanti a un caffè: è questa l'iniziativa lanciata dal Progetto Yom!, che da alcuni mesi sta coinvolgendo circa sessanta studenti di cinque istituti superiori del capoluogo.

Il progetto di alternanza scuola-lavoro, finanziato dalla Fondazione CRC nell'Ambito del Bando Musei Aperti 2016, è frutto di una vera e propria sinergia virtuosa tra diversi protagonisti culturali del territorio come la Fondazione San Michele Onlus, capofila dell'iniziativa, l'associazione culturale Noau, principale soggetto coordinatore delle attività sul campo, l'associazione WSF Collective, i quattro musei coinvolti (Museo Civico di Cuneo, Museo Diocesano, Museo Casa Galimberti e Museo dell'Abbazia di San Dalmazzo di Pedona), le scuole superiori e i comuni di Cuneo e Borgo San Dalmazzo, che hanno concesso il patrocinio.

Tanti soggetti, un unico obiettivo comune: ampliare il pubblico della cultura attraverso una strategia inclusiva finalizzata a coinvolgere gli studenti delle scuole superiori nella creazione dei contenuti culturali dei musei.

Se gli studenti sono già al lavoro da alcuni mesi su diversi pacchetti tematici, tra aprile e giugno anche la cittadinanza e gli operatori culturali avranno l'opportunità di incontrare quattro esperti che racconteranno le loro esperienze in materia di cultura e promozione del territorio.

Il ciclo di appuntamenti si aprirà sabato 7 aprile con l'intervento di Silvia Badriotto, consulente di web marketing e turismo lento, nonché coordinatrice delle Invasioni Digitali 2018, che sarà incentrato sulla promozione del territorio attraverso i social network e la comunicazione digitale.

Sabato 28 aprile sarà la volta di Silvio Salvo, ufficio stampa e social media manager della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, eletto da artribune miglior social media manager del 2017: con lui si chiacchiererà di comunicazione 2.0 e non e cultura.

Sabato 26 maggio con Francesco Corni, disegnatore specializzato in disegno e ricostruzione storica e architettonica, si scoprirà come è possibile raccontare la storia attraverso il disegno con un pennarello, mentre sabato 16 giugno Fabio Viola, guru della gamification e esperto di engagement design, proverà a rispondere alla domanda «cosa musei, enti pubblici, aziende, educazione potrebbero mutuare dal design dei videogiochi?».

I quattro incontri sono ad ingresso libero e si svolgeranno dalle ore 15 alle ore 17 presso l'Open Baladin di Cuneo, sostenitore entusiasta dell'iniziativa; da sottolineare come l'appuntamento di sabato 26 maggio si andrà a inserire all'interno dei festeggiamenti del secondo compleanno del locale, il cui programma è in via di definizione.

Nei mesi estivi il Progetto Yom! sarà promotore di altre iniziative aperte al pubblico; per essere sempre aggiornati sull'andamento del progetto si consiglia di consultare il sito www.progettoyom.it e la pagina Facebook. Ingresso libero. Info: www.progettoyom.it 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore