/ Curiosità

Curiosità | 21 marzo 2018, 07:15

La Città di Cuneo aderisce a “Earth Hour – L’Ora della Terra”

L’Ora della Terra cade sabato 24 marzo, quando, tra le 20.30 e le 21.30 le luci di tutto il mondo si spegneranno per un’ora, per testimoniare l’attenzione e l’impegno di cittadini e istituzioni verso la sfida della riduzione delle emissioni climalteranti

La Città di Cuneo aderisce a “Earth Hour – L’Ora della Terra”

Anche la Città di Cuneo aderisce quest’anno a “Earth Hour – L’Ora della Terra”, l’importante iniziativa internazionale promossa dal WWF, quale momento di mobilitazione rispetto ai cambiamenti climatici, sostenuta e patrocinata da diversi anni anche dall’Anci, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani.

L’Ora della Terra cade sabato 24 marzo, quando, tra le 20.30 e le 21.30 le luci di tutto il mondo si spegneranno per un’ora, per testimoniare l’attenzione e l’impegno di cittadini e istituzioni verso la sfida della riduzione delle emissioni climalteranti.

Sono infatti sempre più numerosi i Comuni già impegnati in questo ambito e il 24 marzo sarà anche l’occasione per dare visibilità all’impegno dei territori e delle comunità locali che già si stanno muovendo in questa direzione.

Anche Cuneo aderirà all’iniziativa con lo spegnimento di alcuni monumenti della città: il faro della stazione ferroviaria, nel Piazzale della Libertà, le luci sulla facciata del Municipio, della Torre Civica, della Cattedrale di Santa Maria del Bosco, della Chiesa di Sant’Ambrogio e del Complesso Monumentale di San Francesco.

Del resto da sempre la Città di Cuneo è molto attenta alle tematiche ambientali e alle iniziative di sensibilizzazione su questo tipo di tematiche. Soprattutto sta lavorando proprio sul fronte dei cambiamenti climatici, con il Parco fluviale Gesso e Stura capofila di un progetto europeo, CClimaTT, che ha l’obiettivo preciso di migliorare la conoscenza delle problematiche relative questa tematica e sensibilizzare le popolazioni locali, definirne i maggiori effetti sui territori e individuare azioni di contenimento, attraverso processi di cittadinanza attiva

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium