/ Attualità

Attualità | 25 marzo 2018, 11:31

"La cabinovia per l'Ospedale di Verduno deturperebbe ulteriormente un paesaggio 'Patrimonio Unesco'"

Riceviamo e pubblchiamo la lettera del Consiglio Regionale di Italia Nostra Associazione Nazionale per la tutela del Patrimonio Storico, Artistico e Naturale della Nazione

"La cabinovia per l'Ospedale di Verduno deturperebbe ulteriormente un paesaggio 'Patrimonio Unesco'"

Il Consiglio Regionale del Piemonte di Italia Nostra, a conoscenza del progetto di costruzione di una cabinovia che, partendo dalla Stazione ferroviaria di Cinzano, porterebbe al piazzale del costruendo nuovo Ospedale di Verduno, manifesta il proprio vivo dissenso in merito alla realizzazione di tale infrastruttura.

Condivide appieno le preoccupazioni espresse dalla Sezione di Alba di Italia Nostra, che ha seguito da vicino il lunghissimo iter del progetto della costruzione del nuovo Nosocomio Alba-Bra, intervenendo puntualmente per esprimere il dissenso in primis riguardo alla scelta dell'ubicazione: un'altura franosa che sin dall'inizio ha comportato gravi problemi di staticità per contrastare i quali è stato necessario progettare e realizzare costose ma non sorprendenti strutture di sostegno. Mentre si sono scartate altre possibili localizzazioni certamente più idonee, meno costose e più facilmente accessibili. Senza parlare dell'evidente impatto paesaggistico in un contesto dichiarato nel 2014 “Patrimonio dell'Unesco”.

Gli interventi straordinari e il conseguente aumento dei costi hanno inoltre comportato un allungamento dei tempi di costruzione del nosocomio, a tutt’oggi non terminato, lasciando ancora irrisolto il grave problema dell'accesso.

Il progetto della cabinovia, ora in discussione, prevede un impianto con evidenti strutture di sostegno lungo tutto il percorso, con immaginabili ulteriori effetti deturpanti sull’ambiente e il paesaggio.

A nostro avviso non resta che adeguare la strada d'accesso già esistente, pur con le già note difficoltà in quanto a servizio di una zona industriale e quindi percorsa da traffico pesante oltre a quello abituale.
Distinti saluti.

Adriana Elena My

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium