/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 25 marzo 2018, 20:51

San Defendente di Cervasca: Progetto di Educazione Alimentare per celebrare la Salute

Gli alunni della scuola primaria hanno vissuto una settimana di coinvolgimento su attività e approfondimenti legati al tema della sana alimentazione, per imparare a crescere insieme e bene

San Defendente di Cervasca: Progetto di Educazione Alimentare per celebrare la Salute

Dal 19 al 23 marzo, gli alunni della Scuola Primaria di San Defendente hanno celebrato la Settimana della Salute con un percorso di lezioni, approfondite e coinvolgenti, riguardanti la sana alimentazione come fattore di benessere.

Il progetto è nato a seguito di percorsi formativi specifici dei docenti, avvenuti nel tempo, tra cui il corso Okkio alla Salute, organizzato dall’ASL CN1 per diffondere informazioni sugli stili di vita dei bambini e dei ragazzi e sui loro comportamenti in relazione ai principali fattori di rischio per le malattie cronico-degenerative.

Gli alunni sono stati coinvolti in una miscellanea affascinante di attività, sulle proprietà e sui valori nutrizionali dei cibi, sui loro colori, sulla stagionalità e sulla necessità di rispettare le biodiversità, rivalutando e riportando in tavola frutta e verdura di un tempo (more di gelso, corniole, mele cotogne, giuggiole, patate rosse, etc.). Particolare attenzione è stata riservata all’analisi del menù della mensa scolastica, per rilevarne varietà e particolarità nutritive, e per spronare gli allievi alla consapevolezza che tutti i cibi meritano di essere assaggiati, rispettati e non sprecati.

Svariate le tecniche di coinvolgimento utilizzate: lavori di ricerca in gruppo, riflessioni e produzioni iconografiche da condividere all’interno del plesso, questionari di gradimento sui gusti e sulle scelte personali legate al consumo del cibo, proiezione di slide, quiz e giochi improntati sulle parole chiave legate alla tematica dell’alimentazione, traduzione di termini e concetti significativi anche in lingua inglese.

Non sono mancati gli approfondimenti di tipo scientifico e matematico, come le attività di ricerca e catalogazione di dati statistici legati alla compravendita dei prodotti alimentari, e i riferimenti di tipo storico sociale ed umanitario legati al variare dei cibi nel tempo, al commercio equo e solidale e al cibo come diritto per tutti.

Alcuni gruppi di alunni hanno beneficiato della visita ad un’attività commerciale del paese, per approfondire le tematiche studiate in classe, in particolare in riferimento alla frutta e alla verdura, ai costi dei prodotti, e al percorso dei cibi, dall’ambiente in cui nascono e vengono lavorati, fino ai negozi e ai consumatori.

Significativo si è rivelato l’intervento gratuito della nutrizionista Ileana Dirutigliano, che ha coinvolto un interessato gruppo di alunni in una lezione su svariate tematiche, tra cui le “Regole d’oro” per un’alimentazione equilibrata e sana, gli alimenti biologici e integrali, le istruzioni per la lettura dell’etichettatura dei prodotti, le modalità di conservazione degli alimenti e la prevenzione dei batteri, il danno provocato da cibi e bevande ricchi di grassi e zuccheri, l’importanza del consumo di acqua, del cammino e dello sport in genere per il benessere del corpo.

Giovedì 22 marzo, gli alunni sono stati sensibilizzati alla celebrazione della Giornata Mondiale sull’Acqua, tramite riflessioni sull’uso consapevole di questo prezioso elemento, che costituisce il corpo di ognuno e che è fonte di vita e risorsa naturale per tutti, da rispettare e amare sempre.

Il percorso, interdisciplinare e di plesso, è proseguito, venerdì 23 marzo, con l’esaltazione della Nuova Piramide Alimentare proposta dall’ Organizzazione Mondiale, che sottolinea l’importanza dell’attività fisica, della convivialità e dello stare insieme, tanto da inserirli come fattori basilari di un sano stile alimentare e di vita. In quest’ottica, gli alunni sono stati coinvolti in giochi di movimento, organizzati dall’esperto motorio del Ministero dell’Istruzione Nicolò Barla, improntati sulla gratificazione dell’esercizio ginnico e sullo spirito di squadra.

Gli alunni hanno concluso la mattinata cantando insieme “Aggiungi un posto a tavola”, brano musicale degli anni settanta interpretata da Johnny Dorelli che insegna ad essere altruisti e fiduciosi verso gli altri; infine, hanno fatto ritorno a casa indossando un simpatico cappello da chef, per ricordare anche in famiglia l’importanza di una cucina leggera e nutriente e per simboleggiare il loro impegno personale nella scelta di una dieta equilibrata e sana.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium