/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Frazione Diano Serreta, a soli 3,5 km dalle spiagge in splendida posizione con vista mare, vendesi casa...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Da ristrutturare, su due piani con cantina interrata, portico annesso e garage esterno a parte, con terreno annesso di...

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | lunedì 16 aprile 2018, 20:00

Continuano le proiezioni della rassegna “Cine per la terra 2018”

12 proiezioni d’autore lungo la via della Pedaggera per raccontare storie di paesaggi, territori, comunità

La rassegna “Cine per la terra 2018” sta segnando, fino ad ora risultati molto incoraggianti: la partecipazione è alta ed il clima emotivo è di piena soddisfazione, sia per la visione che per l’occasione di incontro.

12 proiezioni d’autore lungo la via della Pedaggera per raccontare storie di paesaggi, territori, comunità.

Partecipano gli abitanti del paese ospite, di quello ospitato e degli altri del territorio. Si sta davvero prefigurando una carovana di spettatori che seguono il percorso dei film e così anche questa diventa, nel linguaggio cinefilo, un’esperienza “on the road”, un’esperienza sulla strada di incontri, scambi e crescita.

Perché, guardando le storie rappresentate, ci si rafforza nella convinzione che la campagna e la montagna abbiano ancora risorse e valori preziosi.

Nell’ultimo “cine” si è vista la storia di un agricoltore algerino che intraprende, varcato il mare, a piedi, la strada verso Parigi per esibire la sua vacca, Jacqueline, alla grande esposizione agricola. Il suo viaggio e la sua semplicità contadina cattureranno mediaticamente l’attenzione e la simpatia di un vasto pubblico che ne segue e sostiene l’avventura.

Anche nella prossima proiezione, a Paroldo, si presenterà un viaggio, quello di un anziano agricoltore dell’Iowa, che col suo tosaerba, non potendo più guidare l’auto, parte per raggiungere il fratello malato e lontano. Tratto da una storia vera del 1994, il film rappresenta la forza e la tenacia contadina che sa trovare soluzioni alle difficoltà. In questo caso, il regista David Lynch sa con maestria evidenziare l’intensità emotiva dei personaggi e del protagonista.

Mombarcaro sarà il paese ospitato in questa serata: presentandosi al pubblico, che si prevede ancora numeroso, parteciperà al rinfresco finale, insieme alla Pro loco e all’associazione Masche di Paroldo.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore