/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Km reali iscritta ASI con CRS (possibilita` di pagare meno di assicurazione e dal 2020 tariffa ridotta anche sul bollo)...

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Marca Orsi 1.22 ottime condizioni telefonare ore pasti

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | lunedì 16 aprile 2018, 18:28

Il Popolo della Famiglia si irradia nel Cuneese

Dopo quello di Alba, costituito domenica sera a Savigliano un nuovo circolo che comprenderà anche Saluzzo, Fossano e i paesi limitrofi. “Non siamo integralisti cattolici – afferma il presidente Maurizio Schininà – al nostro interno convivono l’anima religiosa e quella laica”

Domenica sera, nel corso di una folta assemblea di amici e simpatizzanti, è stato presentato a Savigliano il nuovo circolo territoriale Savigliano-Saluzzo-Fossano del Popolo della Famiglia.

L’assemblea dei soci fondatori ha nominato presidente Maurizio Schininà, già coordinatore regionale dei circoli del Piemonte, vice presidente Mario Nicola Campanella di Saluzzo, consiglieri Antonia Bassignana, Paolo Bonamico, Valerio Brero, Elisabetta Giovanniello di Savigliano, Ezio Lignola, Stefania Transunto di Fossano e Antonio Panero di Centallo. Analogo circolo era stato costituito una settimana fa ad Alba.

Il neo presidente Schininà conferma l’esigenza di dare visibilità e rappresentanza a cattolici e cristiani, da anni oramai marginalizzati nella politica e nelle scelte legislative, ma aggiunge: “Non siamo un partito di cattolici, anche se per noi la dottrina sociale della Chiesa è un riferimento imprescindibile. Nel nostro interno convivono perfettamente l’anima religiosa e quella laica”.

Questa sera, a Torino, insieme a Fratelli d’Italia, il Pdf sarà presente alla fiaccolata promossa per richiamare l’attenzione sul caso di Alfie Evans, il bimbo inglese affetto da una malattia degenerativa che rischia, dopo una sentenza di un giudice londinese, che gli vengano staccati i supporti vitali. “La centralità della famiglia, il rispetto della vita e dell’educazione dei figli, il no alla droga libera, la salvaguardia della identità nazionale e culturale – spiega il presidente - sono i punti cardini intorno con cui si snoderà la nostra attività”.

Da un punto di vista organizzativo il PdF non pensa di costituire una direzione provinciale, ma di mantenere una struttura federale perché più snella e meno burocratica.

“Ci avvarremo anche delle tecnologie per dialogare tra di noi e con l’opinione pubblica, evitando quegli eccessi di burocrazia che hanno portato i partiti lontani dalla realtà. Senza famiglia non c’è lavoro, senza lavoro non c’è famiglia e senza famiglia – afferma Schininànon c’è futuro!”

In tal senso i prossimi eventi in cantiere saranno: assemblea regionale a Torino il 28 aprile ore 10,30; la presenza di Mario Adinolfi a Saluzzo lunedì 14 maggio alle ore 20,45 per la presentazione del suo ultimo libro; il 25 ed il 26 maggio ad Alba si parlerà invece di “gender “ con la dottoressa De Mari e con don Damiano Cavallaro . Domenica 27 maggio ad Alba un presidio di preghiera.

Chi volesse contattare il circolo può scrivere o lasciare un messaggio a pdfsavigliano@gmail.com  o un messaggio al 371 335 0556.

GpT

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore