Curiosità
mercoledì 18 aprile 2018, 12:31

"4 Hotel": Bruno Barbieri premia con 5mila euro una struttura ricettiva della Granda

Nella serata di ieri, martedì 17 aprile, è andata in onda su Sky Uno la puntata "cuneese" del format condotto dallo chef pluristellato. A trionfare è stato l'hotel "I Somaschi" di Cherasco

Un frame della puntata trasmessa ieri sera su Sky Uno: immortalati Bruno Barbieri e, di spalle, Riccardo Moia, direttore dell'hotel "I Somaschi" di Cherasco

"A metà strada tra le Alpi e il mare c'è una terra dal sapore antico, patria del vino, dei tartufi e delle nocciole: le Langhe, un territorio riconosciuto dall'Unesco patrimonio dell'umanità per la bellezza delle sue colline e i suoi borghi millenari. Qui gli albergatori piemontesi hanno saputo ridare vita a vecchie dimore storiche, trasformandole in hotel capaci di incantare il turista".

Una presentazione in prima serata su Sky Uno da parte di uno dei più grandi chef italiani è il miglior spot pubblicitario per la provincia di Cuneo, protagonista della quarta puntata di "4 Hotel", il nuovo format realizzato per la pay tv di Rupert Murdoch dalla produzione "DRYMEDIA", andata in onda martedì 17 aprile.

Il programma, condotto dal giudice di "Masterchef Italia" Bruno Barbieri (detiene 7 stelle Michelin: primato assoluto e difficilmente attaccabile, ndr), ha visto in lizza per l'assegnazione del premio finale di 5mila euro, da reinvestire nell'attività, quattro strutture ricettive della zona, quali l'hotel "Duchessa Margherita" di Vicoforte, l'"Antico Borgo Monchiero" di Monchiero, il "Casaforte Alba in Langa" di Mango, e "I Somaschi" di Cherasco.

Ciascuno dei quattro direttori e/o proprietari di hotel ha invitato a soggiornare presso la propria struttura gli altri 3 per un giorno e una notte, accompagnati, naturalmente, da Bruno Barbieri. Gli albergatori si sono quindi votati a vicenda, con un punteggio da 1 a 10, in quattro categorie di giudizio: location, camera, servizi e prezzo.

La classifica parziale, ancora priva dei giudizi di Barbieri, vedeva al comando "I Somaschi" di Cherasco (78 punti), tallonato dal "Duchessa Margherita" di Vicoforte (77). Al terzo posto l'"Antico Borgo Monchiero" (68 punti) e al quarto il "Casaforte Alba in Langa" (67).

I voti finali di Bruno Barbieri non hanno stravolto le gerarchie: a trionfare è stata infatti la struttura cheraschese, diretta dal 2007 da Riccardo Moia, con 105 punti (27 quelli assegnati dallo chef bolognese). Medaglia d'argento e ottimo risultato per l'albergo vicese "Duchessa Margherita", diretto da Elena Accamo (103 punti, di cui 26 da parte del conduttore). Bronzo per l"Antico Borgo Monchiero", diretto da Maurizio Bruzzese (95 punti, di cui 27 dati da Barbieri) e quarta posizione per il "Casaforte Alba in Langa" di Mango, di proprietà di Claudia Cantarella (88 punti, 21 dei quali provenienti dal tablet del giudice di "Masterchef Italia").

Nel corso della trasmissione sono tate mostrate alcune bellezze del territorio, non ultimi il Santuario di Vicoforte e l'esperienza di "Magnificat", che Barbieri ha definito "bellissima", anche se "inaffrontabile" (soffre di vertigini, ndr). Un biglietto da visita importante per il Cuneese, che quest'anno ritornerà anche ad essere protagonista di alcune dirette Rai in occasione del passaggio del Giro d'Italia: niente male, se si considera che mancano due mesi all'estate e che il turismo non potrà che beneficiare di quest'ondata di visibilità.

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
SU