Curiosità
mercoledì 18 aprile 2018, 13:33

Il paesaggio delle Rocche e della Langa Vitivinicola attraverso i "Belvedere" del Roero

"Il progetto “Uno sguardo sul Roero. La valorizzazione a rete dei belvedere nei centri storici” - spiega il team di architetti- ha come focus la valorizzazione del paesaggio delle Rocche del Roero, inteso come bene paesaggistico e culturale unico, da promuovere al meglio per contribuire allo sviluppo del contesto socio-economico locale"

Il paesaggio delle Rocche e della Langa Vitivinicola attraverso i "Belvedere" del Roero

Valorizzare le Rocche del Roero attraverso i "Belvedere" di otto Comuni localizzati in zone di cresta, da cui è possibile godere del paesaggio delle Rocche e della Langa vitivinicola, tenendo conto di due aspetti particolari: - posizione del bene e qualità del punto panoramico che si vuole riconoscere e rivitalizzare, - la storicità dell’ambito architettonico.

Il progetto dal titolo “Uno sguardo sul Roero. La valorizzazione a rete dei belvedere nei centri storici" vede comune capofila Santo Stefano Roero e altri sette comuni della rete: Ceresole d’Alba, Montaldo Roero, Pocapaglia, Santa Vittoria d’Alba, Sommariva del Bosco, Sommariva Perno, Vezza d’Alba.

É finanziato dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando 2017 “Valorizzazione a rete delle risorse urbane e territoriali”. L’importo complessivo del progetto è di 368 mila euro, di cui 220 mila euro di finanziamento della Compagnia di San Paolo (pari circa al 60%), la restante parte è coperta da fondi propri degli otto Comuni facenti parte della rete.

A breve saranno terminati i progetti esecutivi di alcuni Belvedere, dopodiché verranno predisposte le gare d’appalto.

Nel mese di giugno tutti i comuni coinvolti inizieranno i lavori di riqualificazione e di restauro dei punti "Belvedere" individuati all'interno degli stessi. 

I lavori previsti negli otto Comuni

A Santo Stefano Roero nell'area della Cappella di San Michele: sistemazione del marciapiede e pavimentazione e la realizzazione della nuova recinzione. 

A Ceresole d'Alba presso l' "orto del Parroco": intervento sulla nuova pavimentazione, con uno spazio per la sosta veicoli e ripristini vari.

A Montaldo Roero intorno alla Torre Medioevale: nuova recinzione, lavori di potatura alla vegetazione, rifacimento della strada e opere di ingegneria naturalistica. 

A Pocapaglia nell'area libera a belvedere presso l'area sportiva del concentrico: realizzazione di nuove pavimentazioni, installazione di nuovo arredo urbano, impianto di nuove essenze arbustive. 

A Santa Vittoria d'Alba nell'area libera a Belvedere in via Cagna presso il centro storico: operazioni di riempimento e nuovo muro di contenimento, realizzazione di una nuova pavimentazione, installazione di nuova illuminazione. 

A Sommariva del Bosco presso la chiesa di Sant'Orsola in piazza Seyssel presso il centro storico: lavori di rinforzo strutturale della facciata e di restauro copertura campanile e della Chiesa.

A Sommariva Perno nell'area libera a belvedere in piazzetta Mirafiori del centro storico: sostituzione di parapetti, rivestimento del muro, implementazione del percorso de "La Bela Rosin".

A Vezza d'Alba presso il belvedere sull'area adiacente al palazzo comunale e alla biblioteca civica in via Mazzini nel centro storico: lievi operazioni di sbiancamento e riporto terreno, posa nuova pavimentazione, posa nuova ringhiera, cordolo in cls. 

 

Il progetto scientifico è stato redatto da un team di professionisti: arch. Marco Musso (scuola di specializzazione in storia, analisi e valutazione dei beni architettonici), arch. Emanuela Armando, arch. Claudio Burdisso, arch. Alice Cerrato (maestro di Territorio), arch. Davide Vero (Phd Storia e Progetto-Politecnico di Torino).

Collaboratore: Ilaria Gallo (laureanda di Architettura – Laurea di I livello in Architettura presso il Politecnico di Torino)

Gli architetti Musso, Armando, Burdisso, Cerrato, Vero: "Il progetto “Uno sguardo sul Roero. La valorizzazione a rete dei belvedere nei centri storici” - spiegano gli architetti - ha come focus la valorizzazione del paesaggio delle Rocche del Roero, inteso come bene paesaggistico e culturale unico, da promuovere al meglio per contribuire allo sviluppo del contesto socio-economico locale. Le azioni che si mettono in atto non si sviluppano direttamente sul paesaggio delle Rocche, ma sono concentrate su ambiti da cui è possibile fruire del paesaggio delle Rocche e più precisamente nei centri storici. La scelta degli ambiti da riqualificare è stata condotta tenendo conto di due aspetti particolari: la posizione del bene e qualità del punto panoramico che si vuole riconoscere e digitalizzare e la storicità dell’ambito architettonico. Il progetto è composto da una componente di riqualificazione e restauro e da una componente di valorizzazione."

Renato Maiolo sindaco di Santo Stefano Roero: “Questo progetto, che vede Santo Stefano Roero come Capofila degli otto Comuni  partecipanti, interessa la riqualificazione dei nostri paesi con interventi in luoghi rappresentativi della cultura, della storia e del turismo. Come Sindaco sono orgoglioso di aver intrapreso questa iniziativa alla quale hanno aderito gli altri comuni e sono soddisfatto che il nostro progetto sia tra i vincitori del bando della Compagnia di San Paolo. Non è stato facile ma siamo riusciti a manifestare una volontà strategica condivisa su interventi di conservazione e restauro di beni storico-architettonici sottoposti a tutela.

Tiziana Fantino

Ti potrebbero interessare anche:
SU