/ Politica

Politica | 19 aprile 2018, 18:47

Enrico Costa passa a Forza Italia: “Ci sono i veti, i pregiudizi e gli attacchi. In me provocano l'effetto contrario e io aderisco”

Alle Politiche del 4 marzo, era stato eletto alla Camera nel collegio Alba-Bra-Mondovì-Fossano per Noi con l'Italia (la quarta gamba del centrodestra)

Enrico Costa

Enrico Costa

“Ci sono i veti, i pregiudizi e gli attacchi a Forza Italia. In me provocano l'effetto contrario e io aderisco”. Parole del monregalese Enrico Costa che oggi ha deciso di aderire al partito di Silvio Berlusconi. Alle Politiche del 4 marzo, era stato eletto alla Camera nel collegio Alba-Bra-Mondovì-Fossano per Noi con l'Italia (la quarta gamba del centrodestra). 

Come è maturata questa decisione?

“Io mi sono candidato per la coalizione del centrodestra. Ero nel gruppo misto. Non avevamo i numeri per costituire un gruppo parlamentare. I senatori di 'Noi con l'Italia' avevano già aderito al gruppo di 'Forza Italia'. Si deve fare quadrato per difendere e rafforzare l'anima moderata del centrodestra. Il centrodestra vince se ha, al suo interno, una gamma molteplice di forze: quelle più vivaci e nette devono essere amalgamate con le forze moderate e liberali”.

Questo Governo si farà?

“Non azzardo a fare previsioni, è una fase molto complicata e difficile. Se all'inizio tutti erano in fiduciosa attesa e comprendevano che ci volesse un po' di tempo, oggi vedo anche un po' di preoccupazione. Spero che prevalga il senso di responsabilità”.

Cristina Mazzariello

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium