/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Km reali iscritta ASI con CRS (possibilita` di pagare meno di assicurazione e dal 2020 tariffa ridotta anche sul bollo)...

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Marca Orsi 1.22 ottime condizioni telefonare ore pasti

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | venerdì 20 aprile 2018, 10:32

Collisioni 2018: "Gli abitanti di Barolo non sono stati coinvolti nei tanti cambiamenti di questa edizione"

Se ne discute in consiglio comunale: "Siamo noi che ci dobbiamo adeguare a Collisioni o è Collisione che si deve adeguare alla disponibilutà del paese?"

Collisioni sì, Collisioni no. La bagarre sul futuro del festival agrirock delle Langhe ha attraversato ogni sfera, dalla politica all’economica; è comparsa sui banchi del consiglio comunale albese così come è diventata protagonista di numerosi articoli, di tiratura locale e nazionale.

L’attenzione sul recupero delle risorse è stata così totalizzante che forse non è stata abbastanza coinvolta la cittadinanza, così come l’intero consiglio comunale di Barolo, il piccolo comune che, nei giorni di Collisioni, accoglie fiumi di persone.

Marta Rinaldi, in veste di capogruppo della minoranza dell’amministrazione comunale di Barolo, presenterà, questa sera, in occasione del consiglio comunale di Barolo, un’interrogazione a risposta orale in aula.

“Abbiamo appreso dalla stampa che, per l’edizione 2018 di Collisioni, sono previsti numerosi cambiamenti, così come ci sono molti interrogativi. Le tematiche relative alla durata del festival, all’utilizzo degli spazi e alle nuove regolamentazioni in materia di sicurezza non sono mai state trattate in sede di consiglio comunale e nemmeno la cittadinanza ne è stata dovutamente messa al corrente”, rende noto Marta Rinaldi.

Questa sera il sindaco di Barolo, Renata Bianco, dovrà rispondere circa i tempi tardivi con cui si sono presentati i problemi legati alla sicurezza e alla sua possibili risoluzioni, i costi relativi alla nuova area per concerti e i conseguenti impatti ambientali, acustici e di sicurezza.

Ma non è tutto. Marta Rinaldi si interroga se sia giusto che il paese e la cittadinanza barolese debbano accondiscendere alle ambizioni di Collisioni o se non sia Collisioni che si debba adeguare alla disponibilità del paese, comprendendo anche i disagi della cittadinanza. Le risposte questa sera in consiglio comunale.

Manuela Anfosso

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore