/ Saluzzese

Che tempo fa

Cerca nel web

Saluzzese | sabato 21 aprile 2018, 12:21

Castellar: un murales sulla parete dell’ala comunale celebra gli “spaventasseri”, in attesa della festa

L’opera è stata realizzata da quattro allieve del corso di discipline pittoriche, frequentanti il Liceo Artistico “Soleri-Bertoni” di Saluzzo: Martina Beslagic, Anna Cerato, Maria Damilano e Matilde Giannone, coadiuvate dalla loro insegnante, la professoressa Manuela Fonti

Al lavoro per realizzare il murales
Il "bozzetto"

Al lavoro per realizzare il murales

Un  murales tutto dedicato agli spaventapasseri. Dove se non a Castellar, borgo di case di neppure300 abitanti in procinto di fondersi con Saluzzo, che a queste “sentinelle dei campi” dedica per la 24^ volta una Festa più unica che rara, in programma dalla prima alla seconda domenica di maggio, cui dedicheremo ampi servizi nei giorni a venire? Detto. Fatto.

Il murales è stato realizzato nei giorni scorsi sulla parete dell’ala comunale: il tema del dipinto è naturalmente lo spaventapasseri, ma visto in un contesto più ampio, dal momento che le ideatrici dell’opera hanno voluto rappresentare il passato che continua attraverso i bambini e le tradizioni.

Frutto del progetto “Alternanza scuola-lavoro”, una collaborazione con il Liceo Artistico “Soleri-Bertoni” di Saluzzo,  l’opera è stata realizzata da quattro allieve del corso di discipline pittoriche, frequentanti le classi III D/A (sezione metalli) e III D/B (sezione legno): Martina Beslagic, Anna Cerato, Maria Damilano e Matilde Giannone, coadiuvate dalla loro insegnante, la professoressa Manuela Fonti.

Al murale verranno aggiunti particolari in legno e metallo, creati dalle stesse  studentesse sotto la supervisione degli insegnanti Michele Lanfranco e Daniela Zinola.

Ha seguito il progetto il professor Marco Odello, che ha curato i particolari di rifinitura.

Il Comune di Castellar e l’associazione culturale “Lo Spaventapasseri” ringraziano “la dirigente del Liceo Artistico, dottoressa Alessandra Tugnoli, gli insegnanti coinvolti e le quattro allieve per questa bella collaborazione e per lo splendido risultato ottenuto”.

Un qualcosa in più da ammirare per le migliaia e migliaia di visitatori di questa festa che fa  dei “ciciu” – per un’intera settimana – i padroni incontrastati di Castellar.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore