/ Eventi

Eventi | 27 aprile 2018, 15:14

50 candeline per l'Avis di Boves

Organizzate numerose iniziative per festeggiare questo importante traguardo dal 6 al 13 maggio

50 candeline per l'Avis di Boves

L’Avis Boves festeggia i 50 anni di fondazione con un programma ricco di appuntamenti che si propongono di promuovere il dono del sangue e festeggiare quanti in questi anni si sono impegnati per il buon funzionamento della sezione. Le iniziative sono in programma da domenica 6 a domenica 13 maggio a Boves e sono aperte tutti, non solo ai volontari e donatori, ma anche alla popolazione: tutti sono i benvenuti. Sarà un’occasione per festeggiare un importante risultato raggiunto e per dare slancio alla propria attività e per guardare con ottimismo al futuro.

Ecco il programma delle giornate di festa:

Domenica 6 maggio

Ore 8,30 ricevimento autorità e consorelle in piazza Borelli

Ore 9,00 corteo per le vie di Boves con la banda musicale “Silvio Pellico” e la banda di Ragogna

Ore 9,30 Santa Messa presso la Parrocchia di San Bartolomeo con il coro Polifonico di Boves

Ore 10,30 commemorazione ufficiale al monumento del donatore

Ore 10,50 al Teatro Borelli cerimonia ufficiale e consegna riconoscimenti

Ore 13,00 pranzo presso ristorante La Ruota di Pianfei.

Martedì 8 maggio

Ore 21 al Teatro Borelli serata informativa sulla donazione del sangue, tessuti e organi.

Giovedì 10 e venerdì 11 maggio

Ore 20,45 al Teatro Parrocchiale commedia teatrale in piemontese “J’amis l’han butame ‘n ti pastis” presentata dalla Compagnia “J sensa libret” di Boves. Ingresso libero.

Domenica 13 maggio

Festa avisina per le vie e le piazze di Boves con giochi e animazioni per bambini in piazza dell’Olmo. Prevista la polentata in piazza Borelli, al pomeriggio ballo liscio a palchetto.

Gli appuntamenti organizzati serviranno per rafforzare la fidelizzazione dei donatori iscritti all’associazione continuando a mantenere forte la motivazione dei donatori iscritti, sensibilizzare la cittadinanza alle tematiche della donazione del sangue sottolineando i valori della gratuità e della solidarietà, informare la popolazione sul servizio volontario svolto e cercare nuovi donatori sul territorio. “Raccontare cinquant’anni di un’associazione non è mai semplice – spiega il presidente della sezione Avis di Boves Graziano Dutto - La nostra sezione è nata nel lontano 1968 grazie alla buona volontà di alcuni bovesani animati dal desiderio nobile di salvare la vita ad un neonato. Da allora il numero dei soci e donatori è andato crescendo di anno in anno e oggi con oltre 300 soci attivi siamo in grado di offrire all’ospedale di Cuneo circa 700 sacche di sangue intero e plasmaferesi all’anno. Nostro compito principale è quello di sensibilizzare al dono sempre più chi è nelle condizioni di poterlo fare ed invitarlo a entrare a far parte della nostra grande famiglia”. Dal 6 al 13 maggio sarà allestita presso l’ex confraternita Santa Croce una mostra fotografica sui 50 anni dell’Avis di Boves a cura di Beppe Andreis.


c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium