/ Eventi

Eventi | 27 aprile 2018, 19:00

Al Castello di Grinzane Cavour si è parlato di enoturismo

L'iniziativa si è sviluppata all'interno del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Alcotra 2014-2020

Al Castello di Grinzane Cavour si è parlato di enoturismo

Si è svolto al Castello di Grinzane Cavour, Patrimonio Unesco, il convegno “Viaggiatori del vino, istruzioni per l’uso".  L’iniziativa, nata in seno al progetto “Ampelo. Accoglienza per Mercati Internazionali in Alta Provenza E Langhe Roero” e sviluppato all’interno del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia-Francia Alcotra 2014-2020, rappresenta il primo passo del progetto e l’occasione per comprendere più a fondo le tendenze e lo sviluppo futuro dell’enoturismo internazionale.  

Durante il convegno sono stati presentati i trend e le tendenze del turismo enogastronomico in Europa da parte dell’Università di Bergamo; il digitale e il suo ruolo tra turismo e agrifood da parte di H-Farm, una tra le principali realtà nel panorama della digital economy europea, mentre il tour operator francese Wine Passeport ha relazionato in merito alla commercializzazione dell'offerta enoturistica, la clientela e le sue aspettative, oltre alla strutturazione dell’offerta enoturistica che sarà esposta attraverso il marchio di Atout France “Vignobles & découvertes”.    

L’obiettivo del progetto è migliorare la qualità dell’accoglienza e dell’offerta enoturistica nei territori partner: l’Alta Provenza e la sua produzione del vino Aop Pierrevert e Langhe Roero. Si intende raggiungere l’obiettivo attraverso la formazione e la crescita culturale sull’enoturismo dei territori coinvolti.  

I partner transfrontalieri del progetto sono: l’Enoteca Regionale Piemontese Cavour e l’Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero sul lato italiano, e l’Ufficio del Turismo dell’Agglomerazione Durance Luberon Verdon (territorio delle Alpi di Alta Provenza) e l’UESS (l’Université Européenne des Senteurs & des Saveurs) centro di formazione e ricerca nella filiera dei sapori e dei profumi.  

I destinatari delle attività programmate nel progetto sono i produttori vitivinicoli, la cui occupazione principale non è il turismo, anche se rappresenta una tessera fondamentale della filiera enoturistica.  

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium