/ Bra e Roero

Che tempo fa

Cerca nel web

Bra e Roero | mercoledì 16 maggio 2018, 10:42

Bra, partita la nuova squadra della Condotta Slow Food

La proclamazione ufficiale del nuovo Comitato è avvenuta martedì 15 maggio

Bra, partita la nuova squadra della Condotta Slow Food

Nella serata di martedì 15 maggio, presso il Centro Polifunzionale “G. Arpino” di Bra, il Congresso di Condotta Slow Food si è dato appuntamento per approvare il bilancio e fare il consuntivo di un operato, giunto a regolare scadenza.

Di fronte ad una nutrita ed attenta platea, la fiduciaria uscente, Agata Comandè, ha ricordato come l’attività svolta nel quadriennio sia stata sempre conforme alla filosofia di Slow Food. Il programma è stato orientato alla cura ed al rispetto della Madre Terra, promuovendo progetti di solidarietà e salute, l’educazione ambientale rivolta alle nuove generazioni, oltre alla valorizzazione della cultura del territorio e dei prodotti locali con la creazione del Mercato della Terra e la naturale interazione con i produttori nel rispetto dei disciplinari.

Tutto ciò è stato realizzato con risorse ottenute grazie al forte impegno dei membri, che hanno anche sostenuto le campagne nazionali di sensibilizzazione dei progetti targati Slow Food, come quello a favore dei terremotati di Amatrice. Profonda riconoscenza è stata formulata all’Amministrazione comunale braidese, presente all’appuntamento con la sindaca Bruna Sibille ed il suo vice Massimo Borrelli, per il sostegno alle iniziative proposte nel corso del tempo, a partire dall’appoggio al Mercato della Terra, ma non solo. L’intervento dell’ex fiduciaria ha riscosso applausi ed un sentito ringraziamento, tangibilmente espresso con un gentile omaggio floreale. L’ordine del giorno prevedeva anche il rinnovo delle cariche sociali e la conseguente nomina del “Comitato di Condotta”. Il ruolo di fiduciario sarà ricoperto da Gianni Milanesio al quale si affiancano Lino Ferrero in qualità di vice, Ilaria Francomano come segretaria ed Elena Sismonda confermata tesoriera. Il resto del Comitato è composto dai consiglieri: Marco Gallarato, responsabile del Mercato della Terra; Renato Maunero; Antonio Piumatti; Giuseppe Fiorito, Claudio Gallizio, Giulio Bracco, Franco Canopale e le quote rosa assicurate da Agata Comandè e Silvia Gullino. Una composizione inedita che, accanto a coloro che per anni hanno fatto parte della Condotta, vede schierati nuovi volti uniti per concepire il cibo come “diritto”, seguendo le coordinate di progetti già ben avviati, quali “Orto in condotta” e “10.000 orti in Africa”. Tutta la squadra, oltre a puntare sull’organizzazione di eventi conviviali che valorizzano la cultura gastronomica del territorio e come momento a sfondo di beneficenza, si impegnerà a consolidare la presenza della Condotta in città rafforzando la rete associativa e creando sinergie con istituzioni, enti, produttori e ristoratori. I soci presenti all’evento hanno augurato buon lavoro agli eletti, auspicando di veder riconosciuto sempre più il ruolo di un’associazione nata per lo stare insieme, ma oggi più che mai indirizzata a far comprendere quale sia il mondo del cibo “buono, pulito e giusto”.

 

 

Si.Gu.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore