/ Viabilità

Spazio Annunci della tua città

Frazione Diano Serreta, a soli 3,5 km dalle spiagge in splendida posizione con vista mare, vendesi casa...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Da ristrutturare, su due piani con cantina interrata, portico annesso e garage esterno a parte, con terreno annesso di...

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Che tempo fa

Cerca nel web

Viabilità | mercoledì 16 maggio 2018, 20:04

Approvato dal MIT il progetto esecutivo per il casello di Marene sulla Torino-Savona

Balocco: “Finalmente potrà partire la gara d’appalto per i lavori”

Immagine di repertorio

“Prendo atto con soddisfazione che dopo un anno e mezzo è giunta finalmente l’approvazione del progetto esecutivo presentato dal concessionario per la realizzazione degli interventi di adeguamento dell’interconnessione A6/A33 di Marene, che porterà all’adeguamento dello svincolo di Cherasco e soprattutto consentirà di ripristinare l’accesso diretto all’autostrada A6 per chi proviene dall’area ovest della provincia di Cuneo”.

L'adeguamento dell’interconnessione A6/A33 di Marene prevede il ripristino dell’accesso al casello di Marene in ingresso dell’autostrada provenendo da Saluzzo, Savigliano e Marene.

L’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco ha commentato con soddisfazione la notizia che il MIT ha concluso l’iter autorizzativo che consentirà al concessionario di indire al più presto la gara per la realizzazione dei lavori, per un importo previsto di 7,4 milioni, dandone comunicazione allo stesso concessionario. Un anno, a detta della stessa Società Autostrada dei Fiori S.p.A., il tempo presumibilmente necessario per l’avvio dei cantieri.

L'autorizzazione del MIT è arrivata 14 mesi dopo l'invio della richiesta.

 

bs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore