/ Viabilità

Che tempo fa

Cerca nel web

Viabilità | mercoledì 16 maggio 2018, 21:20

Viabilità verso Alba in tilt, la minoranza: "Non era possibile programmarli in agosto o di notte?"

I lavori, che hanno previsto la chiusura dello svincolo verso il centro cittadino, sono iniziati il 14 maggio e dureranno per almeno tre settimane

Viabilità verso Alba in tilt, la minoranza: "Non era possibile programmarli in agosto o di notte?"

 

Questa mattina, le code per entrare in Alba, partivano da Località Toetto a Roddi. 

Insomma, i lavori sulla tangenziale, che hanno condotto alla chiusura degli svincoli, stanno generando lunghissime code, mandando in tilt la viabilità verso la città delle cento torri.

Emanuele Bolla, consigliere comunale di minoranza, spiega: "la chiusura del cavalcavia ha ulteriormente provato la viabilità della città, già fortemente compromessa in condizioni ordinarie. Non metto in dubbio l'importanza dei lavori sul cavalcavia, ma mi chiedo se non fosse possibili farli ad agosto, tra appena tre mesi. Inoltre bisognava evitare le doppie chiusure, pianificare i lavori di notte, prevedere percorsi alternativi e mettere in campo iniziative congiunte con il comune di Roddi per snellire la viabilità, che oggi si incanala in un collo di bottiglia alla fine della tangenziale. Ho inviato una richiesta al presidente della commissione comunale che si occupa di viabilità affinché questo tema venga iscritto all'ordine del giorno. Questa situazione non può durare per tre settimane."


Sul tema si è anche espresso il consigliere di minoranza Domenico Boeri. Le sue parole: ”Assistendo ai disagi che si sono creati con l’inizio dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria alle rampe di entrata ed uscita dalla Tangenziale di Alba mi chiedo come siano stati programmati tali lavori e dove sia la campagna comunicativa che non solo annuncia ma doveva guidare i cittadini a percorsi alternativi all’utilizzo delle rampe sottoposte ai giusti lavori. Visto che gli stanziamenti per questi lavori sono di almeno due anni fa (2016 per la rampa di accesso) mi chiedo se non era possibile programmarli in un periodo migliore che non il mese di maggio. D’altronde il modo di programmare di questa amministrazione è già stato messo alla prova quando per sistemare (non si capisce ancora oggi cosa) un corso importante come corso Italia i lavori sono stati eseguiti durante il periodo della Fiera del Tartufo”.       

Manuela Anfosso

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore