/ Solidarietà

Che tempo fa

Cerca nel web

Solidarietà | 19 maggio 2018, 11:01

"Nello il portiere del Donatello": a Cuneo al via il progetto di portineria solidale

Scambiarsi un favore tra vicini di casa per creare una rete di rapporti e solidarietà. Il progetto Portineria 27 è stato presentato ieri alla Casa del Donatello, in via Rostagni 27

"Nello il portiere del Donatello": a Cuneo al via il progetto di portineria solidale

Il quartiere Donatello, a Cuneo, da ieri ha ufficialmente dato il via al progetto del portierato di quartiere: "Portineria 27". L'iniziativa è stata presentata ai residenti della zona durante un incontro aperto, al quale hanno partecipato anche il vicesindaco Patrizia Manassero e l'assessora Franca Giordano, che non hanno voluto far mancare il sostegno dell'amministrazione a questa iniziativa, la prima in provincia di Cuneo.

Di che si tratta? Di una condivisione di competenze e tempo, di uno scambio di favori tra vicini di casa con la finalità di creare relazioni.

"Passa il favore!" è lo slogan dell'iniziativa. Ci si può davvero fare avanti per qualunque cosa: per andare a fare la spesa ad un vicino, per innaffiare le piante quando qualcuno è in vacanza, per fare l'orlo ai pantaloni, per riparare una sedia... Tutti mettono in rete un po' del loro tempo e ciò che sanno fare. 

Come? Rivolgendosi al portiere solidale, che sarà alla Casa del Quartiere il martedì dalle 11.00 alle 13.00, il mercoledì con orario 15.00 – 17.00 e il giovedì dalle 17 alle 19. 

Il fenomeno delle portinerie di quartiere si sta diffondendo in tutta Europa come occasione di scambio e supporto tra vicini. Il più famoso è nato a Parigi e si chiama “Lulu dans ma rue” ed oggi è presente in 9 circoscrizioni della città, ma anche in Italia stanno nascendo queste forme di collaborazione organizzata tra vicini di casa. Su questa scia la Compagnia di San Paolo ha promosso lo scorso anno un bando chiamato Abitare una casa, vivere un luogo inserito nel programma Housing; grazie a questo la Cooperativa sociale Momo, insieme al Comitato di Quartiere, l'associazione Mente in Pace, il centro di salute mentale dell'ASLcn1, l'ACLI provinciale, i co-inquilini della CQD, hanno pensato di proporre il portiere solidare di quartiere.

Gli abitanti dell'area hanno ricevuto un questionario, nel quale è stato chiesto loro che cosa sanno o possono fare e di cosa hanno bisogno, oltre ad un libretto illustrato con le vicende di Nello il portiere del Donatello.

Come funziona? E' semplice:

1 - contatta il portiere del quartiere (0171 697 649 / lacasadelquartiere.cuneo@gmail.com

2 - chiedi un favore per te

3 - racconta quale favore puoi fare agli altri

4 - passa il favore

La Casa del Quartiere Donatello è un laboratorio permanente di cittadinanza attiva, non nuovo ad iniziative originali e di integrazione. Punto di riferimento per un'area della città dove vivono molti immigrati, ha lanciato questo progetto, ambizioso e sicuramente non semplice, per provare ad abbattere il muro della diffidenza e dell'isolamento attraverso lo scambio di qualcosa di molto semplice: un piccolo favore!

 

 

 

Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium