/ Attualità

Attualità | 21 maggio 2018, 20:02

Fortesan Fossano: i lavoratori chiedono certezze sul loro futuro

I sindacati: "Lo stato di agitazione giustificato dall'assoluta incertezza che caratterizza il futuro del magazzino e uffici fossanesi e dei suoi dipendenti". Si cercano nuovi equilibri dopo la vendita dell'azienda

Fortesan Fossano: i lavoratori chiedono certezze sul loro futuro

La Filcams Cgil ha proclamato lo stato di agitazione delle lavoratrici e dei lavoratori della sede Fortesa di Fossano.

Le motivazioni che hanno portato alla decisione sindacale sono da ricercare nell'assoluta incertezza che caratterizza il futuro del magazzino e uffici fossanesi e dei suoi dipendenti.

Ricordiamo che la Fortesan, di proprietà per il 60% della famiglia Pautassi di Fossano e per il 40% del fondo Rothschild, e' stata acquistata di recente dalla Arcaplanet di Chiavari, gruppo leader in Italia con deposito a Serravalle Scrivia.

Dal mese di giugno 2016, con l’ingresso del fondo britannico Permira che ha impresso un’accelerazione nella crescita del marchio, Arcaplanet ha raggiunto l’obiettivo di 220 punti vendita ed ha portato a termine una notevole campagna acquisti, ultima acquisizione, di grande rilievo, la Fortesan.

Dall’acquisizione dell’azienda fossanese, oggetto di interesse da parte dell'anti trust che ha dato parere favorevole all'acquisto, è nato un nuovo assetto societario dal quale la famiglia Pautassi risulta virtualmente fuori.

Di qui la preoccupazione rispetto alla probabile perdita dei posti di lavoro sul fossanese, una quarantina ad oggi.

A tal fine la Filcams Cgil chiede un tavolo di confronto, dichiarando da subito il blocco degli straordinari in preparazione dello sciopero che sarà indetto nei prossimi giorni.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium