/ Eventi

Eventi | 21 maggio 2018, 16:15

Saluzzo: Bulli&Pupe, debutta il grande musical del liceo Soleri Bertoni

Già sold out la prima data. In scena mercoledì e giovedì al civico Magda Olivero. Un cast numeroso: 23 allievi attori, 8 ballerini e 30 coristi, primo musical dell’attività teatrale della scuola. Una regia 2.0 di Stefano Arnaudo. I biglietti gratuiti si ritirano presso la scuola

Il cast di Bulli &Pupe del liceo Soleri Bertoni

Il cast di Bulli &Pupe del liceo Soleri Bertoni

E’ già sold out il debutto mercoledì 23 maggio. Ancora posti per la replica di giovedì 24 maggio alle 20.45. Al "civico" Magda Olivero, il laboratorio di teatro del Liceo Soleri-Bertoni porta in scena “Bulli &Pupe”, primo musical della sua attività artistica. 

23 allievi attori, 8 ballerini e 30 coristi,  questi i numeri del cast scelto per il palcoscenico saluzzese di uno tra i più belli spettacoli della Broadway anni ’50 - annuncia il regista Stefano Arnaudo. Una regia 2.0  che vedrà la compresenza di una parte di scena fisica interconnessa a proiezioni live sul maxischermo per garantire la magia del frenetico alternarsi dei cambi scena, caratteristica di uno spettacolo targato “Broadway”.  "Ulteriore novità per questo allestimento - continua il regista-  è la scelta di una favolosa ambientazione cartoon che aiuterà pubblico e attori a perdersi in un mondo “altro”,  nell’onirico gioco del teatro.

Luci, effetti, coreografie e canzoni meravigliosamente evergreen, l’ulteriore valore  aggiunto dello spettacolo che festeggia la maggiore età del “laboratorio teatrale” del Soleri-Bertoni. “Se volete divertirvi e sognare con noi, se ancora sapete guardare la realtà con gli occhi incantati di un bambino… questo è lo spettacolo che fa per voi!”.

I biglietti gratuiti si ritirano presso il liceo in via Traversa del quartiere.

Trama e sinossi

Spettacolo a metà tra la commedia musicale ed il giallo, Bulli e Pupe debuttò a teatro nel 1950 e fu subito un successo travolgente riuscendo a totalizzare ben 1200 repliche in 5 anni. Samuel Goldwyn ne comprò i diritti cinematografici per l’incredibile cifra di un milione di dollari dell’epoca portandolo sugli schermi nel 1955 con un cast eccezionale. E’ un musical atipico che, pur rispettando gli stilemi del genere, scende molto in profondità in termini di introspezione psicologica e cura dei dialoghi. Una fuga dal deserto del reale condita dalle note spensierate della commedia musicale, tra bische clandestine e amori, gioco d’azzardo e insegne al neon in cui però non può mancare l’irrinunciabile “Happy ending”.

Il cast è numeroso: 23 giovani attori in scena, con 8 ballerini e 30 coristi

 

Cielo Masterson: Filippo Pellissero; Sarah Brown: Marta Diale; Nathan Detroit: Carlo De Chiesa; Adelaide Pinkerton: Noemi Marku; Bene Bene Jhonson: Carlo Silvestro; Male: Stefano Vulcano; Harry coda di cavallo: Elisabetta Colitti;  Big Jule: Matteo Calautti; Zia:  Roberta Vulcano; Generale Cartwright: Chiara Miolano; Ann: Sabrina Fraire; Ispettore Brannigan: Alessandro Chiesa; Tenente Amy: Elisa Zamperlin;  Laverne: Tiffany Griffone; Vivian: Elena Boglione; Maxine: Alessia Giordano; Bue: Matteo Sanmartino; Angie: Vittoria Pagliero; Miguel/Calvin: Elia Griffone; Gold/Joey: Asia De Stefanis;  Charlie: Beatrice Botasso;  Katherine: Virginia Chiaramello; Roxane: Michela Allasia.

Regia: Stefano Arnaudo; Coreografie: Marta Campanella; Direttore Coro: Enrico Miolano, Coordinamento: Laura Costa.

VB

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium