/ Economia

Economia | 22 maggio 2018, 10:30

Filiera bosco-legno: la Val Varaita fa scuola

Cinquanta ragazzi imparano a lavorare il legno per essere poi impegnati nelle imprese artigiane del territorio, lungo la virtuosa filiera del legno saluzzese.

Filiera bosco-legno: la Val Varaita fa scuola

L'impianto Spanner-Pezzolato da 45kwep, dell'impresa Barbero a Piasco, dimostra che dal cippato da filiera forestale locale si possono produrre energia termica ed elettrica, veramente green.

A Isasca, invece, il Centro del legno fa ottima formazione alle nuove generazioni. Cinquanta ragazzi imparano a lavorare il legno per essere poi impegnati nelle imprese artigiane del territorio, lungo la virtuosa filiera del legno saluzzese. Ottimi modelli di azione, diversi ma nati da una matrice comune: un milione di ettari di bosco in Piemonte devono tornare ad avere una gestione attiva per garantire forti ricadute ambientali ed economiche ai territori montani dove quelle foreste sono presenti. Una sfida culturale, operativa, ma anche politica e istituzionale.

Guido Foglio, artigiano ardito del legno, come ama definirsi, ci crede da parecchi anni ed è grazie alla sua lungimiranza insieme alla perseveranza del Dr. Antonio Colombero, Dirigente dell’Istituto Denina di Saluzzo ed al sostegno regionale, che è stato possibile far partire i corsi della Scuola del legno di Isasca, percorso formativo professionale di eccellenza che restituirà al territorio una tradizione del legno che diversamente sarebbe andata perduta.

Ed è di questo che si è parlato venerdì scorso nel secondo appuntamento delle visite studio, confermando l’interesse per un settore che può aprire a tante nuove opportunità e per le quali i vari attori saranno pronti ad accoglierne le sfide, via via che si porranno.







C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium