/ Attualità

Attualità | 23 maggio 2018, 08:05

A 84 anni ripercorre a piedi i 375 chilometri che fecero i genitori per emigrare in Francia: arriverà a Paesana a fine giugno

Michel Seimandi è partito sabato da La Penne sur Haveanune. I suoi genitori, Chiaffredo Seimandi e Paolina Bottero, erano originari di due borgate paesanesi, i Seimandi e l’Eretta

Michel Seimandi

Michel Seimandi

È partito sabato mattina, a piedi, da La Penne sur Haveanune, comune francese del dipartimento delle “Bocche del Rodano”, in regione “Provenza-Alpi-Costa Azzurra”.

La sua meta sarà Paesana, in Valle Po, paese natio dei suoi genitori.

A condurre l’impresa, Michel Seimandi, classe 1933, che intende ripercorrere a ritroso lo stesso percorso che i suoi genitori fecero per emigrare dall’Italia alla Francia. 375 chilometri che Michel intende affrontare interamente a piedi, per arrivare in Val Po all’incirca nei giorni a cavallo tra giugno e luglio.

Alla partenza da La Penne sur Haveanune, erano presenti molti suoi amici, per augurargli una buona marcia “verso Paesana e verso le origini”.

Forte il legame che i genitori di Michel, Chiaffredo Seimandi e Paolina Bottero, hanno avuto con Paesana. Originari rispettivamente delle borgate Seimandi ed Eretta si erano poi trasferiti, come tanti altri piemontesi in quegli anni, in Francia.

Chiaffredo Seimandi valicò il confine per la prima volta a soli 15 anni, passando dal colle delle Traversette, per la stagione della fienatura Oltralpe, ma al suo ritorno in Italia i doganieri gli sequestrarono i soldi guadagnati durante i giorni di lavoro, dal momento che era sprovvisto di ogni tipo di autorizzazione.

Emigrati in Francia, Chiaffredo e Paolina realizzarono il loro sogno di avere una famiglia, dando alla luce cinque figli.

Michel è il figlio più giovane della coppia, a sua volta padre di due figli, e con un passato da dipendente della SNFC, società ferroviaria francese.

L’impresa di Michel Seimandi è supportata anche dall’“Association des Piémontais de Marseille”, che ha anche organizzato un rinfresco prima della partenza a piedi verso l’Italia.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium