/ Politica

Politica | 25 maggio 2018, 10:56

Ci sarà spazio nel governo Conte per almeno un cuneese?

I margini sono stretti. Ad avere le maggiori chances la pentastellata Fabiana Dadone, al suo secondo mandato parlamentare. Il leghista Giorgio Bergesio confida nel suo mentore, Roberto Calderoli, che però dovrà già lottare per sè

Ci sarà spazio nel governo Conte per almeno un cuneese?

Tramontata l’ipotesi di Guido Crosetto al ministero della Difesa, l’unico politico di casa nostra ad avere oggi un ruolo di primo piano nella politica nazionale, resta da vedere se qualche parlamentare cuneese entrerà a far parte della squadra del governo Conte.

Visto il quadro politico delineatosi a seguito del “contratto” tra MoVimento 5 Stelle e Lega, le uniche possibilità possono averle i parlamentari di queste due formazioni politiche. I loro colleghi, sia di centrodestra che di centrosinistra, sono infatti tutti all’opposizione e quindi non se ne parla.

L’unica deputata al secondo mandato è la monregalese Fabiana Dadone. Almeno sul piano teorico, potrebbe essere lei ad avere le maggiori chances. I due esponenti della Lega, Giorgio Bergesio al Senato e Flavio Gastaldi alla Camera, sono entrambi al loro primo mandato e ed era prassi (fino a ieri) che per accedere alle stanze dei bottoni occorresse aver fatto un minimo di gavetta parlamentare. Tra i due chi ha maggior esperienza politico-amministrativa è indubbiamente il primo, già sindaco di Cervere e presidente del Consiglio provinciale. Riuscirà a strappare un incarico da sottosegretario? E’ probabile che il suo mentore, l’ex ministro Roberto Calderoli, tenti di spezzare una lancia in suo favore, ma la porta è quanto mai stretta.

Il comparto che forse più gradirebbe Bergesio è quello delle Politiche Agricole, settore dove però la coda degli aspiranti è lunga. Vedremo, dopo le designazioni dei ministri, se ci sarà qualche spazio di sottogoverno. Se così non sarà, il rischio è che i tanti nodi infrastrutturali (e non solo quelli) della nostra provincia restino al palo non avendo chi li perora in sede di esecutivo.  

GpT

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium