/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Nel borgo marinaro di Gioiosa Marea e a pochi passi dal mare, pittoresca recentemente ristrutturata. La casa, dotata...

Frazione Diano Serreta, a soli 3,5 km dalle spiagge in splendida posizione con vista mare, vendesi casa...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | sabato 09 giugno 2018, 17:49

Inaugurata la 43esima edizione della Grande Fiera d’Estate a Cuneo (FOTO e VIDEO)

Il taglio del nastro alla presenza di numerose autorità locali e associazioni di categoria

Si è inaugurata oggi la 43esima edizione della Grande Fiera d'Estate, a Cuneo dal 9 al 17 giugno in Piazza D'Armi. Sono stati tanti gli interventi all'apertura di quella che è ormai una tradizione per i commercianti ed i visitatori del territorio e non solo.

"Nonostante le difficoltà che abbiamo dovuto affrontare, la burocrazia soffocante, le nuove norme di sicurezza per gli eventi e la pioggia che non ci ha dato tregua in questi giorni, non hanno fermato la nostra squadra come non hanno fermato le aziende che oggi sono qui con noi per dare il via a questi 9 giorni intensi". Così Massimo Barolo ha sottolineato le sfide e le difficoltà che ogni anno si devono affrontare per organizzare un evento così grande.

Non poteva mancare l'intervento del sindaco Federico Borgna.

"È stata una sfida quest'anno riuscire a far partire bene e in tempo questa bella realtà della nostra città. Abbiamo assistito qualche settimana fa la presentazione dello stato dell'economia della provincia di cuneo in camera di commercio grazie ad una collaborazione tra camera di commercio e campus di economia di Cuneo e abbiamo visto un sistema economico del nostro territorio in fase di spinta, in un momento di forza".

Borgna ha proseguito dicendo: "Credo che la Grande Fiera d'Estate sia uno degli elementi che testimoniano questa fase positiva del nostro sistema economico e non solo un momento piacevole per tutte le persone che vengono a visitare la grande fiera ma soprattutto un momento in cui le piccole e le medie imprese si fanno conoscere".

Alberto Valmaggia non ha voluto mancare all'appuntamento con la Grande Fiera d'Estate. "Chi esce dalle mura di Cuneo e delle provincia - le sue parole - vede che si guarda con invidia al nostro territorio perché ci dicono che siamo in grado di fare squadra, che siamo compatti e che ci presentiamo in modo unito. Come cuneesi dobbiamo essere orgogliosi per questo modo di essere e di lavorare e come regione siamo vicini a chi opera in questo modo"

Tra gli interventi anche Giorgio Maria Bergesio: "Portare così tanti visitatori per l'eccellenza delle nostre imprese è un risultato straordinario" ha detto, focalizzando il suo intervento sull'importanza dell'evento e sulla lotta alla burocrazia.

Mino Taricco: "Stiamo vivendo una stagione di grande cambiamento, quando parliamo di impresa 4.0 parliamo di modificazioni significative sia dei prodotti che dei processi produttivi, dopodiché servono occasioni per presentarle al mondo, questa è una vetrina perché tante imprese possano fare questo".

Monica Ciaburro: "Sono cresciuta con la fiera e volevo sottolineare l'aspetto della concretezza della nostra provincia, laddove questo fiera ha avuto un successo anche quest'anno nonostante le difficoltà. Questa concretezza dell'esposizione va a contrastare ciò che è il commercio web, al quale andrebbero messe delle regolamentazioni".

Luca Crosetto si è unito a tutti gli auguri fatti ai commercianti e agli organizzatori della fiera e continua parlando del patto dello sviluppo: "Il patto per lo sviluppo vuole difendere al meglio quelli che sono gli interessi trasversali di tutte le imprese, affiancati anche dalla Camera di Commercio ci auguriamo di poter difendere al meglio gli interessi per le imprese. Oggi questo vuole essere un momento, un inizio per il patto dello sviluppo per essere a fianco delle imprese e delle istituzioni".

Ferruccio Dardanello, a conclusione gli interventi, facendo una parentesi tra passato e futuro, prima del taglio del nastro, ha detto: "Non ci sono altre comunità in Piemonte che mettano insieme il sentimento, questa volontà di andare avanti sempre coesi e con forza verso obiettivi sempre più grandi".

 

Dopo il giro inaugurale tra gli stand il rinfresco offerto da Al.Fiere Eventi con “L’Enoteca del Roero”, per i vini, e “Stragood” per il buffet.

 

 

 

 

Melania Nazzaro

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore