/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | mercoledì 13 giugno 2018, 10:06

Si riempie velocemente il dormitorio per i braccianti di Saluzzo: chi è in attesa del posto bivacca al Foro Boario

Lunedì concessi 50 pass d’ingresso, ieri (martedì) altri 20. “Procederemo così sino alla saturazione dei posti liberi. – spiega il sindaco - Con questi flussi liberi non è possibile fare previsioni”

11 giugno: la Polizia di Stato presidia l'area di fronte al dormitorio - FOTO MAURO PIOVANO

11 giugno: la Polizia di Stato presidia l'area di fronte al dormitorio - FOTO MAURO PIOVANO

Procedono le registrazioni, con il successivo rilascio di “pass”, al dormitorio temporaneo per i braccianti della frutta di Saluzzo.

Nella mattinata di lunedì (11 giugno), l’area di fronte all’ingresso della struttura Pas (Prima accoglienza stagionali), allestita dal Comune, era stata presidiata per diverse ore da Carabinieri, Polizia locale e Polizia di Stato.

Ad inizio settimana infatti si erano registrati alcuni problemi legati ad un gruppo di ragazzi, in coda per procedere alla registrazione che, fatto entrare all’interno del cortile del dormitorio per ripararsi dalla pioggia battente, si era rifiutato di uscire.

La situazione era tornata nella normalità e le operazioni propedeutiche al rilascio del pass d’ingresso erano riprese. 50 le persone ammesse al dormitorio nella giornata di lunedì.

Ieri (martedì) sono stati rilasciati 20 nuovi pass.

Procederemo così sino alla saturazione dei posti liberi. – spiega Mauro Calderoni, sindaco della città – La struttura si sta riempiendo in fretta e la situazione è difficile come ogni anno. Se non vengono cambiate le regole d’ingaggio della manodopera, con questi flussi liberi non è possibile fare previsioni”.

Allo stesso tempo, chi è in attesa di entrare al dormitorio, bivacca nei pressi della struttura, lungo il viale alberato sul perimetro “ovest” del Foro Boario.

La situazione è stata fotografata da alcuni cittadini e postata in rete.

Le tensioni ci sono tutti i giorni – ha ancora aggiunto il sindaco Calderoni, commentando quanto successo lunedì mattina - da 8 anni a questa parte, e cerchiamo sempre di risolverle. Questo è”.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore