/ Attualità

Attualità | 16 giugno 2018, 09:04

Valle Tanaro: il sovrappasso ferroviario di Piangranone è tornato al suo antico splendore

Realizzato 130 anni fa per consentire ai proprietari di alcuni appezzamenti di raggiungerli senza pericoli, è stato rimesso a nuovo da RFI

Valle Tanaro: il sovrappasso ferroviario di Piangranone è tornato al suo antico splendore

Un'opera d'arte ultracentenaria strappata all'incuria del tempo e riportata al suo antico splendore: è stato eseguito in questi giorni da RFI il lavoro di pulizia del sovrappasso della ferrovia Ceva-Ormea, realizzato 130 anni fa per consentire ai proprietari di alcuni terreni rimasti fra la linea ferroviaria e il Tanaro di raggiungerli senza attraversare i binari.

Un intervento che ha suscitato il plauso convinto di Giorgio Ferraris, sindaco di Ormea: "Si tratta di un sovrappasso pedonale ubicato in località Piangranone, fra Priola e Garessio - ha asserito -. È un vero e proprio capolavoro in mattoni e pietre, con due scale di accesso e rappresenta un tassello fondamentale di storia".

Quanto al recupero della Ceva-Ormea, Ferraris ha affermato: "Rete Ferroviaria Italiana sta concludendo i lavori di ripristino del tratto di ferrovia danneggiato dall'alluvione e sistemando e ripulendo tutta la linea. La nostra ferrovia, oltre ad aver portato turismo e occupazione in Alta Val Tanaro, è indubbiamente un'opera d'arte da preservare".

 

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium