/ Eventi

Eventi | 16 giugno 2018, 13:12

Che Mirabilia abbia inizio: dal 16 giugno al 1° luglio tra Savigliano, Fossano, Piozzo e Busca (VIDEO)

Conferenza stampa di presentazione venerdì 15 giugno nella sede Atl del Cuneese. 238 tra spettacoli, repliche, eventi, masterclass, pills e seminari

Che Mirabilia abbia inizio: dal 16 giugno al 1° luglio tra Savigliano, Fossano, Piozzo e Busca (VIDEO)

Torna anche quest’anno, dal 16 giugno al 1 luglio, il Mirabilia International Circus & Performing Arts Festival. Giunto oramai alla sua 12esima edizione, Mirabilia è un evento che si snoda da tempo sul territorio del cuneese, valorizzandone i beni storici e culturali, e che ormai, data la complessità e la varietà di programmazione prettamente multidisciplinare, è considerato tra le eccellenze italiane ed europee.

Con 238 tra spettacoli, repliche, eventi, masterclass, pills e seminari, con 4 prime assolute di importanti compagnie di danza e circo, 2 anteprime nazionali e ben 6 prime nazionali di importanti lavori europei, il Festival si pone ancora una volta al centro della scena mondiale come motore di innovazione e ricerca artistica, senza però dimenticare l’avvicinamento e la formazione del pubblico, la dimensione familiare, il forte coinvolgimento di giovani e giovanissimi a livello locale e nazionale. Un festival che inizia con una dimensione popolare e familiare per finire in una serie di grandi eventi, con focus internazionali di altissimo livello incentrati sulla danza, sulle arti plastiche e visive, sul circo più contemporaneo e sul teatro, attraversando tutti i linguaggi in un processo di inclusione territoriale e multidisciplinarietà unico in Italia.

L'evento è stato presentato in conferenza stampa a Cuneo nella sede ATL.

Guarda il video:

 

Il Festival si aprirà il 16 e 17 giugno a Savigliano con il circo, nell’affascinante Museo Ferroviario, dove, tra antiche locomotive a vapore e carrozze storiche, il funambolo Rafael Sorryso darà il via ad una creazione “in situ” unica nel suo genere, in equilibrio su una grande piattaforma girevole.

Sempre a Savigliano sarà possibile assistere a spettacoli più tradizionali, quali i nuovissimi FourhandsCircus, e Mister David con il suo Extreme Variety Show. Entrambi piemontesi. Prima e dopo gli spettacoli verranno organizzate visite guidate del museo, incluse nel biglietto di ingresso (al costo di soli 5€). Un’occasione unica per visitare una delle eccellenze italiane e allo stesso tempo assistere a spettacoli familiari.

Da Savigliano il festival si sposterà nelle frazioni di Fossano, con spettacoli di teatro di strada e circo, e più esattamente dal 19 al 21 giugno in 3 frazioni, San Lorenzo, San Vittore e Sant’Antonio Baligio, in un percorso specifico di coinvolgimento del territorio periferico del Comune di Fossano.

Il 21 giugno si entrerà nel vivo del festival, con una tripla location: la mattina l’ultimo degli spettacoli nelle frazioni, mentre nel tardo pomeriggio si assisterà alla prima apparizione dell’Arlecchino contemporaneo, maestro di improvvisazione con gli oggetti, Karcocha, che interverrà a “sorpresa” nel centro di Fossano, città che lo ha osannato e dichiarato “Vigile Onorario”.

La sera, dalle 20:30 in avanti, presso l’Open Garden del Baladin a Piozzo, andrà in scena una tripla anteprima assolutamente esplosiva: direttamente dal Giappone arriveranno infatti i CruCruCirque, quartetto giapponese ai vertici della comicità internazionale, che con il loro immaginario tra anime e film sulla yakuza rappresentano un esempio di quanto il circo e la comicità siano linguaggi universali. Ad accompagnarli vi saranno gli argentini Manoamano, già ospiti alcuni anni or sono del festival, con il loro esilarante spettacolo di manoamano e palo cinese; e MissBolle, interpretazione in chiave “saponosa” di Wanda Circus.

Sarà dal 22 al 24 giugno che Mirabilia “esploderà” nelle sue caratteristiche forme di occupazione di un’intera città, e lo farà nella sua storica sede di Fossano.

Da venerdì 22 a domenica 24 giugno Fossano verrà infatti chiusa per permettere, in ottemperanza alle nuove normative di sicurezza, di fruire di alcuni spettacoli assolutamente unici nel loro genere. Un biglietto di accesso all’area acquistabile sia online che in loco permetterà dunque di assistere a decine di spettacoli in spazi chiusi e urbani, tra cui la star del Cirque du Soleil Ivan Doduc, icona memorabile (e volto sui manifesti) dello spettacolo Saltimbanco e più volte campione del mondo di bici acrobatica, che si proporrà in prima nazionale in una chiave assolutamente inedita e ipercontemporanea, interagendo con un live dj set.

Per il Focus Ireland - sostenuto da ISACS e Culture Ireland - arriverà in prima nazionale a Fossano un artista leggendario ed eclettico, Tom Campbell.

Musica di strada, comicità nello spazio pubblico con Diego Draghi, Galiros, CruCruCirque, ma anche acrobatica ed equilibrismi che sfidano i limiti umani con la francese Léa Legrand, e spettacoli solo per i bambini con Wanda Circus ed il suo tendone da circo mignon, con soli 80 piccoli posti.

Sabato 23 giugno sarà teatro di un grande evento, con una compagnia di tale portata e dimensioni da non essere mai venuta in Italia, pur avendo circuitato per 20 anni in 126 nazioni presentando 600 spettacoli. I Les Commandos Percu presenteranno infatti in prima nazionale e unica data in Italia Silence!, un gigantesco allestimento cyberpunk dove, su una montagna di metallo, 15 percussionisti controlleranno con i loro ritmi luci e fuochi artificiali. Una ricerca estetica e scenica ambiziosa, in una dimensione quasi post-apocalittica, dove le tecnologie più moderne di controllo digitale di luci si abbinano ad un vero e proprio djset di fuochi nella ricerca del silenzio come valore ultimo e definitivo. Una vera tempesta di suoni, fiamme e luci che illuminerà i cieli di Fossano.

Anche quest’anno oltre agli spettacoli visibili in programma verranno proposti alcuni spettacoli “segreti”, che non appariranno da nessuna parte, e il cui pubblico si radunerà esclusivamente in base al “passa parola”. Tra questi Il Grande Piano, l’ormai mondialmente famoso piano gigante di Manuel Benyacar, ideato, sviluppato e testato proprio a Fossano e ormai in tournée continua, grazie anche alla diffusione di uno dei video girati nella cittadina piemontese che ha ormai raggiunto l’astronomica cifra di 300 milioni di visualizzazioni.

Da Fossano ci si sposterà territorialmente alla base della Val Maira, a Busca, dove tutto l’anno batte il cuore contemporaneo e creativo di Mirabilia. A Busca infatti sono in residenza di creazione varie importanti compagnie che presenteranno le loro innovative proposte dal 26 giugno al 1 luglio. Tramite il programma di creazione di #PerformingLands Residenza Artistica Multidisciplinare, dal 12 giugno sono in creazione gli irlandesi Loosy Smokes, compagnia di punta della danza e del circo irlandese supportata da ISACS e Culture Ireland all’interno del Focus Irlanda di Mirabilia. La compagnia, che concepisce lo spazio come area multidimensionale lavorando sia sul piano che nello spazio verticale, è specializzata in trasformazione di capannoni, teatri e, in questo caso, boschi interi, in spazi scenici unici ed inquietanti, in grado di sconvolgere la nostra percezione di equilibrio e gravità. Porteranno il loro Behind the Dark e lavoreranno 15 giorni nel bosco del Castello del Roccolo, debuttando in prima nazionale il 29 giugno.

Anche i Circo Zoe, la compagnia italiana di punta di circo contemporaneo, dopo una tournée intensa tra Francia, Spagna, America Latina ed est europeo, arriveranno a Busca dal 15 giugno per terminare il loro secondo step di creazione dell’ambizioso trittico che dovrebbe portarli ad Avignone nel 2019, Born To Be Circus Reloaded.

I 15 artisti della compagnia debutteranno nel loro tendone con un’anteprima sul territorio il 26 giugno e con la prima assoluta il 27, per poi continuare con le repliche sino al 1 luglio.

Sempre all’interno del programma di residenza #PerformingLands debutterà il 27 giugno in prima assoluta il lungamente atteso OVVIO di David & Tomas/Lapso Cirk, già intravisto dai buschesi durante l’ultima residenza di ottobre al Teatro Comunale di Busca. Sostenuto oltre che da #PerformingLand anche da Hangar Creatività, Corte Ospitale, Terre di Circo, Cirqueon (CZ), Circo Vertigo, Jatka 78, e vari altri, ha appena vinto con un’anteprima del lavoro il premio Miglior Giovane Compagnia alla vetrina internazionale del teatro Umore Azoka in Spagna.

Sempre in sinergia con la residenza, l’anteprima italiana di 11 del Kollectiv Lapso Circ/Veronica Capozzoli. Anch’esso sostenuto in residenza da Terre di Circo / #PerformingLands, e da decine di altri enti europei, quali il Catastrophe in Belgio, La Grainerie a Tolosa e La Villette a Parigi, grazie al progetto europeo Circollaborative Tools di cui Ideagorà e Mirabilia sono parte.

Il 26 giugno a Busca, con una prima frutto di una residenza in loco, e con altri 2 spettacoli fuoriclasse, il programma si aprirà con il meraviglioso Phasmes dei Libertivore, capolavoro assoluto tra circo contemporaneo e danza, in cui la coreografa francese Fanny Soriano utilizza i corpi degli acrobati per portare in scena animali ed insetti, e Quintetto, di Marco Chenevier, geniale coreografo che analizza con ironia i fenomeni sociali del nostro tempo.

Il 27, dopo la già citata prima assoluta di Ovvio di David & Thomas dei Lapso Cirk, replicheranno Quintetto e Born to be Circus Reloaded, con la prima assoluta ufficiale. Giovedì 28 si inizierà dal mattino, con “#PerformingLandscapes, panorama delle possibili utopie”, la vetrina internazionale di nuove proposte di compagnie in creazione. 6 Pills, ossia Work in progress, di compagnie emergenti con progetti innovativi.

Sempre il 28 inizierà anche il Focus danza al Castello del Roccolo. Prima assoluta il 28 giugno, inoltre, per uno degli artisti più importanti e conosciuti in Europa: Stefan Sing, l’inventore della giocoleria coreografica e di gran parte della giocoleria contemporanea presenterà a Mirabilia il nuovissimo lavoro della sua compagnia, i Critical Mess. In scena otto tra i migliori giocolieri del mondo, per un lavoro complesso e ambizioso, che vede nell’intreccio di corpi una modalità di espressione collettiva, una sperimentazione scenica che porta la giocoleria ad un livello di complessità superiore.

Il 28 si potrà assistere all’anteprima di UMAN di UNATI, la compagnia di Antony Weiss. Lo strepitoso artista, talento assoluto delle discipline aeree, presenterà un lavoro intenso e folle, a cavallo tra riti sciamanici e sperimentazioni video, dove il simbolismo del segno diventa strumento per costruire immagini ed emozioni intense e vibranti.

Tra il 28 e il 29 giugno si potrà assistere a due lavori in collaborazione con il Balletto Teatro di Torino, Como Perros della compagnia spagnola La Piel e Kiss me hard before you go di BTT.

Venerdi 29 e sabato 30 si entrerà nel vivo del Focus Danza e del Focus Irlanda, con le prime di compagnie quali Loosy Smokes e il loro inquietante viaggio nel bosco, con danzatori che calano dagli alberi come insetti nell’oscurità, e anche con la prima nazionale dell’ambizioso Closer di Thomas Noone, già presentato come work in progress a Mirabilia 2017, che ha debuttato a Londra e replicherà al prestigioso Mercat de les Flors di Barcellona. A seguire, poi, Fattoria Vittadini con Grip, spettacolo in camera da letto per 15 spettatori, o il nuovo spettacolo per teatri di Karcocha, o l’anteprima dell’atteso 11, intenso e profondo lavoro a cavallo tra circo e performance di Veronica Capozzoli.

Debutteranno sempre il 29 in prima nazionale anche gli inglesi Joli Vyann & L’Eolienne, con un impressionante lavoro di acrodance. Sabato 30 continuerà la programmazione di circo contemporaneo e di teatro di strada, mentre al Roccolo si potrà assistere, sotto un antico leccio, alla prima assoluta de Lo Spazio dell’Anima intenso e meraviglioso lavoro della compagnia torinese Egribiancodanza, che rivede il rapporto con lo spettatore e lo spazio scenico in chiave circolare, sviluppando un viaggio a 360° all’interno di noi stessi che ci trasporta con intensità in dimensioni inusuali.

Domenica 1 luglio, ultimo giorno di festival, vedrà in scena Silvia Gribaudi, vincitrice del premio UBU con il suo R.OSA, Tommaso Monza ed il suo Schiaccianoci, ma anche l’ultima replica di Tom Campbell, di Milo e Olivia, dei CruCru Cirque, dei Manoamano, di Professor Plunger, di Circo Zo, degli Eccentrici Dadàrò, di Nando e Maila. I Nani Rossi, torneranno al festival Mirabilia con il loro R4, e poi ancora Circo Zoe, WandaCircus, Karcocha, e tutte le compagnie OFF.

Il programma completo al sito: http://www.festivalmirabilia.it/

http://www.festivalmirabilia.it/

Cristina Mazzariello

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium