/ Attualità

Attualità | 18 giugno 2018, 18:20

In mancanza di spazi adeguati, la Grande Fiera d’Estate volge lo sguardo a Savigliano?

Nel questionario di gradimento sottoposto agli espositori compare una domanda che fa presagire un futuro della kermesse nell’area fieristica saviglianese

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

“Vista la mancanza nella città di Cuneo di un’area/struttura fieristica in grado di ospitare la Grande Fiera d’Estate, la sua azienda come vedrebbe lo spostamento della fiera presso l’area fieristica di Savigliano?

La domanda, per esattezza la numero 10, si trova all’interno del questionario di gradimento che gli organizzatori della GFE hanno sottoposto all’attenzione degli espositori dell’edizione 2018.

Un quesito lecito, soprattutto alla luce del progetto definitivo presentato durante una delle Commissioni consiliari della Città di Cuneo, che prevede lavori di riqualificazione di piazza d’Armi che, a sua volta, diventerà interamente un parco urbano.

L’avvio dei lavori sancirà definitivamente l’impossibilità di ospitare una nuova “GFE” in piazza d’Armi. Gli organizzatori, come avevamo già ventilato nel nostro “#controcorrente” di sabato 9 giugno, si sono guardati attorno.

Lo dimostra proprio la decima domanda del quesito riservato agli espositori. Savigliano potrebbe diventare la nuova “casa” della GFE, che dopo 43 anni lascerebbe Cuneo.

A meno che, l’Amministrazione comunale non “batta un colpo”, offrendo valide soluzioni per far rimanere in città un evento diventato ormai punto di riferimento di un territorio e che, a maggior ragione dopo 43 anni, si identifica quasi istantaneamente con la Città di Cuneo.

r.t.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium